Articoli

Per la tua colazione torta fit camilla alle mandorle e carote

Avevo un desiderio, riprovare i sapori di una volta in chiave rivisitata, una torta fit con carote e mandorle leggera, umida e senza burro. Scopri la ricetta.

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita

Per la tua colazione torta fit camilla alle mandorle e carote

  • 300gr carote
  • 50 gr farina integrale o di riso
  • 180gr farina di mandorle(preferibilmente tostate le mandorle e tritatele finemente)
  • Mezza fiala aroma mandorla amara
  • 120 gr stevia o dolcificante
  • 3uova
  • Una bustina di lievito

Come procedere

  • Mondate le carote, eliminate loro la buccia e grattugiatele quindi mettetele in una ciotola con la buccia grattugiata di limone.
  • Tritate le mandorle assieme alla stevia versare in una ciotola. Aggiungere carote e limone e mescolate.
  • Aggiungere ora le uova una per volta avendo cura di far incorporare ogni uovo prima di aggiungere il successivo.
  • Aggiungere infine la farina e il lievito per dolci e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Cuocere per 40/45minuti a 180gradi

Acquista su Amazon.it



Guida completa alla dieta chetogenica: alimenti e principi

La premessa è che la dieta chetogenica non è per tutti. Se non perdi peso da molto tempo o se hai avuto patologie del metabolismo energetico o ancora se in passato hai avuto forti oscillazioni di peso, la dieta chetogenica non fa per te, o almeno, non nell’immediato. Vediamo di che si tratta.

La dieta chetogenica è una dieta che induce nell’organismo la formazione di sostanze acide definite “corpi chetonici”. La produzione di corpi chetonici avviene quando si assume una quantità molto bassa o nulla di zuccheri ad esempio in caso di digiuno o di dieta molto ricca di grassi. In questo caso l’organismo ed il cervello, in particolare, utilizzano i corpi chetonici come fonte di energia. I corpi chetonici che vengono prodotti dal fegato per sopperire alla mancanza di zucchero (glucosio) diventano il carburante primario che il cervello utilizza per assolvere alle sue mansioni.
Ed ecco che i benefici cominciano a farsi evidenti:

  • riduzione del peso corporeo
  • rallentamento del processo di invecchiamento
  • senso dell’appetito rallentato

Ma, facciamo attenzione.

Questo tipo di dieta nasce nel 1920 per aiutare i bambini malati di epilessia, agendo sul cervello e questo dovrebbe far comprendere che sì, è molto efficace, ma anche altrettanto potente e non tutti siamo in grado di sopportarla.

Ovviamente, in questo articolo non consigliamo un piano alimentare insostenibile che limiti fortemente nutrienti importanti come carboidrati. Tuttavia, l’aggiunta di alcuni cibi “keto-friendly” che sono ricchi di proteine ​​e grassi sani” in una dieta ben pianificata da un nutrizionista può dare buoni risultati.

1.IL SALMONE

Il salmone è ricco di acidi grassi omega-3 e omega-6 polinsaturi, e questi acidi grassi vengono assunti solo con l’alimentazione. Assumere grassi polinsaturi può contribuire a ridurre l’infiammazione e migliorare la capacità di perdere peso. Inoltre, il salmone è ricco di vitamine, in particolare la vitamina D, essenziale per l’assorbimento del calcio. Inoltre è ricco di proteine e quindi contribuisce alla crescita della massa muscolare.

2.NOCI DI MACADAMIA

Le mandorle e le noci sono più conosciute per le loro proprietà, ma anche le noci di macadamia sono una grande fonte di acidi grassi monoinsaturi, fibra e vitamina E, fondamentale nel contrastare l’invecchiamento cellulare, oltre a promuovere crescita e sviluppo.Ricorda, però, che come tutti gli alimenti energetici, contengono molte calorie, per cui bisogna utilizzarle con moderazione.

3.UOVA

Il corpo umano assorbe, digerisce e utilizza meglio le proteine dalle uova rispetto a qualsiasi altra fonte proteica. Ciò rende le uova un ottimo alleato per la crescita muscolare. Le proteine delle uova, inoltre, hanno un lungo tempo di transito dallo stomaco all’intestino, ciò significa che la sensazione di sazietà rimane per lungo tempo. E MANGIA I TUORLI! I tuorli sono ricchi di vitamine e antiossidanti che supportano la perdita di peso. E, al contrario di ciò che si pensa, più della metà degli acidi grassi delle uova sono in realtà insaturi. Anche i pazienti affetti da malattie cardiache possono consumare due/tre uova intere al giorno senza effetti negativi sui loro livelli di colesterolo, secondo uno studio americano di American Heart Journal del 2015.

Ricetta budino proteico al cioccolato

Quando hai voglia di mangiare qualcosa a cucchiaiate, ma non vuoi esattamente un gelato ecco che la ricetta del budino proteico al cioccolato fa proprio al caso tuo. La fitness kitchen di Irene propone sempre delle ricette fit e facili da preparare.

Ingredienti ricetta budino proteico al cioccolato
  • 200 ml di albumi
  • 150 ml di acqua
  • 5 gr di cacao magro in polvere
  • 5 gr di gocce di cioccolato fondente
  • 1 foglio di colla di pesce
  • Qualche goccia di aroma a piacere (io ho usato quello all’arancia)
  • Zucchero, dolcificante o miele a piacere
Come procedere
  • In un pentolino portare a bollore l’acqua e qualche goccia di aroma (se si usa lo zucchero, il dolcificante o il miele va aggiunto adesso, io come al solito non ho messo niente perché mi piace il sapore del cacao amaro… 😉).
  • Nel frattempo mettere la colla di pesce a bagno in poca acqua fredda per farla ammorbidire.
  • Appena bolle, abbassare la fiamma e aggiungere gli albumi e il foglio di colla di pesce mescolando continuamente con la frusta.
  • Cuocere per circa 5 minuti finché non inizia ad addensarsi.
  • Appena è più consistente, versare il cacao magro in polvere e le gocce di cioccolato fondente, mescolare bene e poi frullare il tutto con il frullatore a immersione.
  • Versare in uno stampo da budino oppure in una coppetta, lasciar raffreddare un po’ a temperatura ambiente e poi mettere in frigo per un paio di ore.

Nuovi arrivi ogni settimana – 10% off con iscrizione alla newsletter.

E se la colazione o la pausa lavoro è il tuo momento preferito per ripensare al tuo guardaroba sporty chic dai un’occhiata allo Shop – Fit In Hub trova lo stile adatto ad accompagnare ogni singolo momento della tua giornata active!



Torta bassa di avena con fragole e banana

La torta per essere buona non deve necessariamente essere ricca di grassi. La torta bassa di avena con fragole e banana, ne contiene solo 5gr e può essere gustata sia a colazione che a merenda. Con uno dei suoi ingredienti preferiti, la fitness kitchen di Irene sforna una deliziosa torta a base di avena guarnita con fragole e banane.
Macros 430 kcal 68c 30p 5f
Ingredienti Torta bassa di avena con fragole e banana
  • 200 ml di albumi
  • 60 gr di fiocchi di avena
  • 1 mela frullata 150 gr
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 fragole 40 gr
  • 1/2 banana 40 gr
Come procedere
  • Preriscaldare il forno a 180°.
  • In una ciotola mescolare albumi, fiocchi di avena, mela frullata e lievito. Versare l’impasto in una teglia e decorare con le fragole e la banana tagliate a fettine.
  • Cuocere per 40/45 minuti finché è dorata

Nuovi arrivi ogni settimana – 10% off con iscrizione alla newsletter.

E se la colazione o la pausa lavoro è il tuo momento preferito per ripensare al tuo guardaroba sporty chic dai un’occhiata allo Shop – Fit In Hub trova lo stile adatto ad accompagnare ogni singolo momento della tua giornata active!



Alimentazione chetogenica: 6 alimenti che supportano la perdita di peso

Posto che ogni qual volta decidi di intraprendere un nuovo regime alimentare per raggiungere i tuoi obiettivi fitness o semplicemente per sentirti meglio, sarebbe meglio farlo con il supporto di un professionista, nulla toglie tu possa raccogliere informazioni sull’ alimentazione chetogenica e parlarne con il tuo nutrizionista.

Clicca per vedere i saldi

Sicuramente ne avrai sentito parlare: l’alimentazione chetogenica restringe l’intake di carboidrati e si fonda dietro al fatto che quando il corpo non ha carboidrati da cui prendere energia, il fegato converte i grassi in grassi acidi e chetoni, utilizzati come fonte primaria di energia.

Gli effetti collaterali della chetogenica sono:

  • costipazione
  • fatica
  • annebbiamento mentale

Quindi, come tutti coloro che ottengono risultati unendo alimentazione equilibrata e bilanciata ad esercizio fisico sanno, non si dovrebbe mai intraprendere un piano alimentare così restrittivo senza consultare un esperto. In ogni caso, ti farà piacere sapere che esistono degli alimenti che di solito vengono inseriti nei piani alimentari di questo tipo ricchi di proteine e grassi sani e che possono aiutarti a smaltire il peso in eccesso in maniera più rapida (se questo è il tuo obiettivo) permettendoti anche di

  • aumentare la massa magra
  • evitare le oscillazioni di zucchero nel sangue e
  • tenere a bada la voglia di mangiare ogni 5 minuti

Uova e avocado… il pane decisamente non rientra nella lista

Alimentazione chetogenica: 6 alimenti che supportano la perdita di peso 

Salmone: ricco di omega 3 e omega 6. Aumentando l’assunzione di grassi polinsaturi, riduci le infiammazioni e migliori la capacità di perdere peso. E’ inoltre ricco di vitamina E, potente antiossidante. Prova ad inserire nel tuo piano alimentare, un filetto di salmone a settimana.

Noci di macadamia. ricche di grassi monoinsaturi, vitamina E, fibre supportano il controllo dello zucchero nel sangue. Inoltre sono un energizzante naturale in quanto ricco di vitamina B. Considera che una manciata di noci di macadamia contengono 200 calorie e un cucchiaino di olio di noci di macadamia ne contiene 120. Quindi in generale le noci dovrebbero rimpiazzare alimenti ricchi in grassi, piuttosto che essere aggiunti.

Uova. Le proteine introdotte dall’assunzione di uova vengono ben assorbite dal corpo umano. Inoltre non eliminare il rosso ricco in vitamine e antiossidanti che supportano la perdita di peso.

Olio di cocco. Anche in questo caso si rivela un prezioso alleato: secondo uno studio della McGill University, coloro che nel proprio piano alimentare utilizzano oli ricchi in MCT (trigliceridi a catena media) hanno perso una maggiore percentuale di massa grassa rispetto a coloro che utilizzano oli ricchi in LCT (trigliceridi a catena lunga). L’olio di cocco ha inoltre un tempo di fumo più alto, il che lo rendere ideale per le cotture ad alta temperatura.

Avocado. Si tratta tecnicamente di frutta, ma è basso in carboidrati. Secondo il  Nutrition Journal,  aggiungere mezzo avocado fresco al tuo pranzo ti permette di aumentare il livello di sazietà durante la giornata.

Formaggio stagionato. Una ricerca pubblicata dal

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita


Bowl di farro con uova, shiitake e verdure

Siamo appassionate di bowl, perchè i piatti unici ci permettono di mangiare in maniera più consapevole. La ricetta di oggi è una bowl invernale di farro ideata dalla blogger di In Pursuit for More.

Bowl invernale di farro - inpursuitformore.com

Bowl invernale di farro – inpursuitformore.com

Ingredienti Bowl di farro, funghi shitakE e verdure
  • 1 tazza di farro cotto
  • 4 funghi shitake tagliati sottili
  • 4 cavoletti di bruxelles, pelati e tagliati
  • 2 2 foglie di cavolo riccio cotto e tagliato
  • 1 uovo
  • Olio di oliva per la cottura
Salsa chimichurri
  • 2 cucchiaino di vinaigrette al vino rosso
  • 1/2 scalogna
  • 2/3 di tazza di olio di oliva
  • 1/4 di tazza di coriandolo finemente tagliato
  • 1/4 di tazza di prezzemolo finemente tagliato
  • un pizzico di sale per aggiungere sapere

Preparazione

  • Cuoci il farro, secondo le istruzioni riportate sulla confezione.
  • in una coppa piccola combina la vinaigrette e lo scalogno tagliato, e lascialo marinare per 20 minuti.
  • Aggiungi i rimanenti ingredienti e mescola per bene.
  • La salsa è pronta da utilizzare immediatamente, ma se hai tempo lasciala in posa per qualche ora così che possa acquisire maggiore sapore
  • Quando sei pronta per preparare il piatto, riscalda il farro in una pentola.
  • In un’altra pentola cuoci i funghi finché non si scuriscono, con un po’ di olio di oliva e rimuovi dal fuoco.
  • Successivamente cuoci il cavolo riccio e i cavoletti di bruxelles, finché non si ammorbidiscono. Rimuovi dal fuoco e mettili da parte.
  • Ora procedi alla cottura dell’uovo.

Servi come riportato nell’immagine.

Source: inpursuitformore.com



4 consigli alimentari per rendere più facile la tua vita “fit”

La vita frenetica di tutti i giorni non permette di tenere sempre sotto controllo e gestire l’alimentazione in maniera corretta. Soprattutto per chi fa dei propri obiettivi di fitness una religione. Questi consigli alimentari arrivano direttamente dal sito Cutandjacked.com, punto di riferimento online per bodybuilder e per chi fa di allenamento e alimentazione un vero e proprio mestiere.

Lilybod leggings – click to shop

Opta per avena tagliata in maniera grossolana ed una preparazione overnight. Suddividila in 4 porzioni da tenere in frigo in contenitori separati. In questa maniera avrai la colazione pronta per le mattine più frenetiche della settimana. Quando è il momento di fare colazione, riscaldala e aggiungi un cucchiaio di burro di arachidi o di mandorle.

Prepara delle uova bollite e riponile in frigo. A inizio settimana, compra un cartone di uova. Mettile a bollire e conservale in un contenitore in frigo. In questa maniera avrai un superfood proteico a portata di mano nel caso dovessi aggiungere proteine on the go alla tua insalata, o fare uno spuntino in giornate particolarmente frenetiche.

Fare spuntini deve essere parte integrante della tua giornata alimentare. La miglior arma contro gli sgarri nell’alimentazione è quella di farsi trovare sempre preparate. In macchina, in ufficio, in borsa, insomma fai in modo che i morsi della fame non ti colgano impreparata. Opta per snack facilmente conservabili: ad esempio burro di arachidi o mandorle, frutta come arance e mele. Inoltre assicurati, nel caso dovessi ricorrere a barrette proteiche, che non contengano aggiunta di zuccheri.

Rimani idratata. E’ facile dimenticarsi di bere acqua se sei sempre impegnata. Ma l’idratazione è al primo posto delle abitudini di chi tiene ad uno stile di vita sano. Cerca di tenere una bottiglia di acqua o uno shaker d’acqua, sempre a portata di mano.


Ricetta avocado toast Sud-style. Il match sano e vincente

Quando la vita ti dà l’avocado, fai un toast! Uova e pancetta per una ricetta avocado toast con un tocco di Sud-Style grazie ai fagioli neri, mais, pomodori, cipolla rossa, e guacamole per una colazione dal sapore ricco. Ma anche per il pranzo. E la cena. Ma diciamolo, anche per uno snack nel corso della giornata.

southwest_breakfast_avocado_toasts_1
È possibile modificare questa Ricetta avocado toast a proprio piacimento. Alcuni suggerimenti:
  • Aggiungi verdure come patate dolci e spinaci. Oppure i fagioli di qualsiasi varietà.
  • E se hai dubbi, aggiungere della salsa guacamole fatta in casa.

Ingredienti per 4 persone

  • 4  fette di pane tostato multi-grano.
  • 190 gr. salsa guacamole
  • mezzo avocado
  • 1/4 tazza di fagioli neri, scolati e sciacquati
  • 1/4 tazza chicchi di mais
  • 1/4 tazza di cipolla rossa tritata finemente
  • 1 piccolo pomodoro cimelio, tagliato a dadini
  • 4 pezzi di spessore pancetta tagliata,
  • 4 uova, occhio di bueo fritto
  • sale e pepe qb

Procedimento:

  1. Frulla salsa guacamole e avocado fino a fare una purea. Stendila su 4 fette di pane tostato. Ricopri con fagioli neri, mais, pomodoro, cipolla rossa, pancetta cotta, e uova occhio di bue. Servi e gusta.

southwest_breakfast_avocado_toasts_4Source: theroastedroot





Le 5 migliori vitamine per far crescere i capelli

Le 5 migliori vitamine per far crescere i capelli. L’estate è quel momento dell’anno in cui ci piace sfoggiare la nostra natura più selvaggia e naturale. E cosa rappresenta al meglio quest’immagine se non una chioma lunga e fluente?

far crescere i capelli 2

Ecco dunque le 5 vitamine di cui hai bisogno per far crescere i capelli

Vitamina D. Sappiamo tutti che la vitamina D è la vitamina del sole e ci permette di fare il pieno di energia. Ma non tutti sanno che la vitamina D può stimolare i follicoli e attivare le cellule all’interno del fusto del capello. Aiuta inoltre a controllare l’equilibrio minerale del corpo, nello specifico i livelli di zinco che possono avere degli effetti sull’idratazione dello scalpo e lo spessore dei capelli. Salmone, grani e funghi sono un’ottima fonte di vitamina D.

Vitamina A. La vitamina A è una potente alleata quando si tratta di un cuoio capelluto sano e morbido. Previene la secchezza e tiene la forfora a bada regolando l’acido retinoico nei follicoli. La vitamina A è inoltre ricca di antiossidanti di cui non possiamo fare a meno.

funghi

Vitamina C. Mentre ci è ben chiaro dell’importanza della vitamina C per il sistema immunitario, forse non tutti sanno che svolge un ruolo anche nella crescita di capelli. Aiuta a rifornirci di collagene che stimola i follicoli nel verso della crescita. Il motivo principale per cui abbiamo bisogno della vitamina C è che aiuta il trasporto di ossigeno attraverso tutto il corpo. I cibi ricchi di vitamina C sono spinaci, broccoli, frutta, peperoni.

Potrebbe interessarti anche: 4 ricette con l’avocado per capelli 

Vitamina E .La vitamina E stimola l’espansione dei capillari e promuove uno cuoio capelluto più sano che è la base di capelli lunghi e morbidi. Molti prodotti per capelli contengono vitamina E per rendere i capelli brillanti e soffici al tatto. La vitamina E è presente in mandorle, kiwi, papaya, semi di girasole e spinaci.

papaya

Vitamina H. Più comunemente conosciuta come biotina, questa vitamina è inclusa nel gruppo di vitamine B insieme alla niacina. (la vitamina H è anche chiamata vitamina B7 e coenzima R). I ricercatori hanno rilevato come un deficit di biotina può portare alla perdita di capelli. E’ comunemente presente in cibi come l’avocado, uova, noci, legumi.

Source: fitnessmagazine.com

Insalata mediterranea di uova

Insalata on the go: insalata mediterranea di uova

Cambia la tua solita routine per pranzo con questa ricetta! Insalata mediterranea di uova sana e nutriente. Alleggerita dal tocco in più dello yogurt greco e insaporita da olive, pomodori secchi e cetrioli. Perfetta per un pranzo in movimento!  L’ulteriore vantaggio? Si conserva per quasi una settimana in frigo. 

Ingredienti insalata mediterranea di uova:

  • 8 uova di grandi
  • 1/2 tazza di pomodori secchi, scolati dell’olio in eccesso e tritati
  • 1/2 tazza di cipolla rossa tritata finemente
  • 1/2 cetriolo tritato
  • 1/4 tazza di olive, tritate
  • 1/2 tazza di yogurt greco
  • 1 spruzzata di succo di limone
  • 1 cucchiaino di origano
  • 1/2 1/4 cucchiaino di cumino
  • 1/2 cucchiaino di sale marino
  • pepe nero macinato fresco , a piacere

Procedimento:

1. Trita le uova sode e mettile in una ciotola. Aggiungi pomodori secchi, cipolla rossa, cetrioli e olive.  Mescola con yogurt greco, il succo di limone e spezie.

source:

healthymaven