Articoli

Workout: correre e battere un record a 100 anni

,

Correre è l’allenamento preferito dagli italiani. Ma anche Ida Keeling,  centenaria nonnina americana di discendenza africana, di strada su pista ne ha fatta! Da poco ha infatti battuto un record straordinario considerati i suoi 100 anni, fissando il nuovo tempo sui 100 metri percorrendoli in 1 minuto e 17 secondi, battendo concorrenti più giovani di lei di 20 anni.

Dai un’occhiata al video, è sorprendente!

 

L’anziana sportiva non è nuova ai record basta dare una veloce occhiata alla sua bio: residente a Manhattan, ha avuto una vita familiare piuttosto travagliata. La figlia, avvocato la convince a dedicarsi alla disciplina all’età di 67 anni e da allora non si è mai fermata.

Niente è impossibile

Niente è impossibile

Compirà 101 anni nel weekend e dichiara “Amatevi, fate quello che dovete fare e volete fate”, e visti i risultati, chi avrebbe il coraggio di contraddirla!

Quindi pigroni, adesso non avete proprio più scuse!

Yoga squat contro una vita da scrivania

Stare seduti tutto il giorno fa male più o meno come fumare, secondo alcune ricerche . Gli effetti collaterali infatti non sono pochi: mal di schiena, dolori dietro la nuca, percentuali di massa grassa nel basso ventre, scarsa flessibilità in fianchi e gambe; e a 30 anni potresti finire con il sentirti come un vecchio in sovrappeso pronto per il ricovero. Un’immagine di certo non piacevole.

Se anche tu hai un lavoro che ti tiene incollato tutto il giorno alla scrivania, dunque, c’è un piccolo esercizio che puoi iniziare ad eseguire per limitare i danni di una vita troppo sedentaria. L’esercizio in questione è lo yoga squat al quale si può associare qualsiasi altero tipo di attività come prendere una breve pausa per fare una passeggiata ogni ora per dare un po’ di tregua al corpo da tutto quello stare seduto.

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita

Yoga Squat

1. in piedi divarica le gambe ad larghezza spalle

2. Piega le ginocchia e lentamente abbassa i fianchi fino al pavimento. Tieni i piedi ben saldi a terra e cerca di non ruotare i piedi all’interno o all’esterno mentre compi il movimento. Se non riesci a controllare i piedi, vuol dire che sei andato troppo il là con il movement e lentamente devi ritornare verso l’alto. Considera che con il tempo la flessibilità migliora, e per tanto sarai in grado di controllare maggiormente il movimento.

Yoga squat

Yoga squat – rimedio alla vita sedentaria

3. Una volta raggiunto il massimo in termini di esecuzione del movimento, congiungi le mani al centro, in una posizione di preghiera e con i gomiti effettua una leggera pressione sull’interno del ginocchio in maniera tale da allentare dolcemente la mobilità dei fianchi.

4. Mentre mantieni la posizione mantieni la schiena quanto più dritta possibile, in maniera tale da non sbilanciarti in avanti. Con il tempo, esercitandoti costantemente, riuscirai a tenere la schiena dritta come se la stessi poggiando ad un muro, che è l’obiettivo da raggiungere nell’esecuzione dell’esercizio.

Source & Immagine: Thrillist.com



La verità sul trucco indossato durante il workout

make up in palestra

make up in palestra

Se ti sei ripromessa di darci dentro con la palestra o se semplicemente segui la tua routine settimanale di lezioni o spinning, se sei filata dritta in palestra dopo il lavoro, non può non esserti passata per la testa una domanda che riguarda tutte noi: posso indossare il trucco mentre mi alleno?

L’attenzione che abbiamo nel fare la doccia o curare il nostro corpo post-workout non è la stessa che abbiamo nel lavare il viso e struccarci prima del workout. Avanti, ammettiamolo è una cosa che dimentichiamo più facilmente della password di Zara.com!
Basti pensare che molte tra noi si truccano solo per andare in palestra (New York Times).

La realtà però è che tutto lo sforzo che stai mettendo per tenerti in forma e sentirti più bella, potrebbe creare problemi al tuo viso soprattutto se ti alleni truccata. È quasi impossibile trovare un professionista della cura della pelle che non rabbrividisca al pensiero di una donna che indossa il trucco in palestra – make-up friendly o no.

Esperti dei più grandi gruppi di dermatologia spiegano il perché.
Sudore, batteri e tossine restano intrappolati sotto il makeup che crea una barriera che blocca la loro eliminazione, impedendo alla pelle di respirare e disperdere il calore correttamente. Questo porta all’occlusione dei pori che poi si dilatano e che, col passare del tempo, diventano punti neri. Nei casi di maggiore sensibilità, si hanno eczemi o la rosacea, cioè l’arrossamento e il tono della pelle non uniforme. Oppure l’aggravamento dell’acne pre-esistente.

La pelle, sotto sforzo, resta molto sensibile e ha bisogno di interagire con l’ambiente circostante. Qualsiasi prodotto che interferisce con la sua capacità di percepire i cambiamenti nell’ambiente e di reagire in modo adeguato può causare problemi.

Al di là della tua base
Non trascurare i prodotti per labbra e occhi. Anche se il potenziale negativo di questi prodotti di bellezza, quando usati in palestra, è minimo, è facile che ti ritrovi con sbavature (hai presente gli occhi a panda col mascara colato?!) o strisciate che ostruiscono i pori delicatissimi del contorno occhi e della bocca, o irritare e infettare l’occhio stesso.

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita

 

Trucco sì, trucco no?

Se lavi il viso prima di allenarti, non significa che tu non debba farlo anche dopo – ogni risciacquo ha il suo scopo: è importante pulire la pelle prima di rimuovere il trucco per eliminare i batteri che potrebbero entrare nei pori mentre stai sudando. E’ altrettanto importante lavare il viso post-workout per rimuovere germi e sporcizia accumulati durante l’allenamento.

Se la tua è davvero una questione di tempo, e se proprio non riesci a non pensarti in palestra senza trucco, utilizza questi accorgimenti:

  • Lava il viso anche solo una volta. Prima o dopo dipende dalla tua routine abituale.
  • Se usi un trucco più pesante o a base di olio, è molto importante lavarlo pre-workout.
  • Se indossi illuminanti in polvere o BB e CC creme, la probabilità di un danno alla pelle è minore. Risciacquare la pelle dopo un allenamento dovrebbe diventare la tua regola.
  • Riduci al minimo i danni con l’applicazione di un siero esfoliante o di un tonico sotto il trucco; contribuiranno a prevenire l’otturazione dei pori
  • Prediligi polveri illuminanti o BB creme, piuttosto che fondotinta liquidi e pesanti.
  • Preferisci quelli  etichettati come “non-comedogeno”, cioè un prodotto che non ostruisce i pori.
  • Scegli fondotinta leggeri con composizioni più naturali, biologiche e pulite
  • Opta per eyeliner e mascara waterproof
  • Usa un detergente delicato (le salviettine senza alcool sono accettabili, anche se non altrettanto efficace)
  • Spruzza un tonico
  • Applica una crema idratante leggera, prima e dopo (no a idratanti pesanti con sostanze addensanti come il dimeticone.

 

Molte case cosmetiche creano ormai linee trucco workout friendly:

Adesso scappa a riorganizzare il beauty nel tuo borsone della palestra seguendo i nostri semplici tip&tricks!



 

Tajine di pollo con olive

La tajine  di pollo con olive è uno dei piatti di carne e verdure caratteristici della cucina marocchina.Le pietanze prendono il nome dalla pentola di terracotta in cui è fatto cuocere il pollo e le spezie profumate.

6a54a414a5cb8f0375e2acac4165cd0c

Tajine di pollo con olive

In questa ricetta ti mostriamo il pollo alla tajine in maniera del tutto veloce, light e gustoso rispettando i colori e i sapori del Marocco e variando la cottura in terracotta alla nostra pratica cottura in padella antiaderente.
Vediamo!

Tajine di pollo con olive

INGREDIENTI:
1 cucchiaio di olio d’oliva
1 tazza di cipolla tritata finemente
1 cucchiaio di zenzero tritato
1 cucchiaino di cumino macinato
1/4 cucchiaino di cannella
(1 14 – ounce) 400 gr. Pomodori tagliati a dadini (scegli la qualità che preferisci)
1/2 tazza di brodo di pollo a basso contenuto di sale
1 tazza di piselli (anche surgelati)
1/4 tazza di olive Kalamata denocciolate e tritate finemente
1/3 tazza di uva passa
280 gr. di petto di pollo cotto/grigliato, fatto a dadini
400 gr. (1 15 – ounce) di ceci scolati e risciacquati

 

PROCEDIMENTO:
Scalda l’olio in una padella antiaderente fino a che non sarà da mediamente a molto caldo (attenzione a non bruciarlo).
Aggiungi la cipolla, lo zenzero, il cumino e la cannella; cuocili, girando frequentemente, per 4-5 minuti. Aggiungi i pomodori, il brodo di pollo, i piselli, le olive e l’uva passa; all’incirca per 7-8 minuti.
Aggiungi il pollo e i ceci; fallo state per 3-4 minuti, fino a che il pollo si fa caldo anche all’interno.

Informazioni nutrizionali:
A porzione: 405 calorie, 10 g di grassi (di cui 2 g di grassi saturi), 49 g carboidrati. (9 g fibre), 32 g proteine

 

Source: fitnessmagazine