Articoli

7 strategie per eliminare la pancia molle

Che il tuo obiettivo sia eliminare la pancia molle per l’estate, o solo per vederti più in forma e tonica, può essere piuttosto problematico da raggiungere. Fortunatamente, ci sono piccole strategie che puoi mettere in atto ogni giorno per raggiungere i tuoi risultati, oltre ovviamente al duro lavoro e impegno.

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita

Impara a rilassarti

Sapevi che i ricettori del cortisone sono presenti in quantità maggiore nel grasso che si accumula nella pancia che nel grasso subcutaneo (ovvero quello immediatamente sotto la pelle) secondo uno stdio americano. Questo vuol dire che se ti stressi molto, il grasso si accumula più velocemente sulla pancia piuttosto che da qualsiasi altra parte del corpo. Lo stress è un elemento nocivo a 360° quindi cerca di stare calma, meditare, essere felice e allenarti. Ma soprattutto accompagnati con gente che ti fa stare bene. Leggi anche Combatti ansia e stress con l’esercizio di rilassamento

Tieni sotto controllo i macro

50/30/20 sono le percentuali generale di intake calorico che ti aiuterebbe a controllare la fame, il senso di sazietà e a tenere il grasso addominale sotto controllo. Ovviamente a parte le generalizzazioni, vanno poi tenuti in considerazione altri paramenti come il metabolismo basale piuttosto che quanto sei attiva durante la giornata. In ogni caso ciò che può aiutarti è la preparazione dei pasti. Leggi anche Occhio alla linea e organizzazione pasti: quante volte al giorno mangio?

Aumenta la massa muscolare

Secondo uno studio compiuto su 10.000 persone, coloro che nell’arco di 12 anni hanno aggiunto alla loro routine di allenamento 25 minuti di allenamento di resistenza, hanno guadagnato meno centimetri in vita, rispetto a coloro che hanno solo fatto cardio. Leggi anche Perchè eseguire un allenamento di resistenza ogni giorno per 10 minuti ti cambierà la vita

Leggings a fiori Onzie – Clicca per acquistare

Le fibre sono più importanti di quello che pensi

Uno studio ha rilevato come ingerendo 10 grammo di fibre giornaliere, ha comportato una rallentamento nell’accumulo del grasso addominale del 4% in circa 5 anni. Mezzo avocado, fagioli neri, una mela rossa, possono fare al caso tuo. Leggi anche Super healthy! Insalata di quinoa con avocado, mango e ananas

Sii consapevole di quando hai realmente fame

In una scala da 1 a 10 (dove ad 1 sei famelico mentre a 10 sei troppo piena per muoverti), smettere di mangiare quando si è a 7, dovrebbe impedirti di mettere su peso. E’ il punto esatto in cui dovresti rimanere sazia per 3-4 ore. Lo spostamento di un punto a crescere anche solo due volte a settimane, comporterebbe un aumento nell’intake calorico e quindi un aumento di peso. Leggi anche Mangiare con consapevolezza per far funzionare il tuo metabolismo

Dormi

Chiudere gli occhi per 6-8 ore consecutive può aiutarti a tenere basso il grasso addominale. Le persone che dormono per 5 ore o addirittura meno sono più propense a mettere grasso addominale. Peggio ancora per chi dorme di meno: il rischio raddoppia rispetto a coloro che dormono il numero di ore necessario. Anche chi dorme troppo incorrerebbe nello stesso problema. Leggi anche 5 suggerimenti per dormire quando hai l’ansia

La liposuzione non è la formula magica.

La liposuzione non rimuove il grasso viscerale, ma grasso subumane. Solo alimentazione e allenamento possono aiutarti a smaltire il grasso addominale in eccesso di quello che si accumula intorno agli organi.



Dieta FODMAP: il problema della pancia gonfia e piena d’aria e come evitarlo

A parte il Monday blues, ovvero la depressione da lunedì, chi non si è svegliato con la pancia gonfia e piena d’aria per i bagordi del weekend a inizio settimana, alzi la mano. Per tutti coloro che non hanno questa sensazione, un grosso applauso, per gli altri, vi consigliamo di leggere questo articolo, magari il vostro brunch healthy della domenica ha fatto qualche danno di troppo…

Sebbene l’acronimo FODMAP non dica niente alla maggior parte di noi, la pancia gonfia e piena d’aria sono solo alcuni dei sintomi che disturbano la vita di molti.

Sorprendentemente, alcuni degli alimenti che contribuiscono ai problemi intestinali sono cibi sani e nutrienti. Quindi, nel tentativo di fare la cosa giusta, molte persone aumentano le porzioni di alimenti nutrienti (per ripulire la loro dieta) solo per trovarsi in uno stato peggiore. È qui che l’esperienza di un dietista accreditato può aiutarti a muoverti tra i cibi e guidarti nella giusta direzione.
La buona notizia è che molti alimenti colpevoli d’irritare l’intestino possono essere comunque gustati tenendo sott’occhio la quantità, le porzioni e mantenendo il tutto in equilibrio. FODMAP sta per “Oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli” – ora si capisce la necessità di un acronimo, giusto? – ovvero zuccheri che hanno un elevato potere fermentativo. In parole povere, zuccheri e carboidrati che sono scarsamente assorbiti e come tali causano problemi digestivi.

Quando abbiamo scoperto che i cibi FODMAP possono causare dolore, siamo rimaste un po’ perplesse: immediatamente ci siamo immaginate un brunch senza avocado, un’estate senza frutta e una vita senza yogurt e pizza.

Ma, quando si tratta di alimentazione le scelte estreme non sono mai da prendere in considerazione. Non si tratta quindi di acquisire un approccio ‘NO FODMAP’, si tratta solo di dosare le quantità di alcuni alimenti e essere coscienti del fatto che esistano delle alternative.

Diamo un’occhiata ad alcuni degli ingredienti FODMAP più deliziosi e come è possibile utilizzarli o scambiarli.

Terez legging indossati da Claudia Casanova – clicca per acquistare

Pancia piatta: la guida definitiva in 20 consigli pratici

Solo a vedere quel numero nel titolo, probabilmente ti sarà venuta l’ansia. In realtà, cambiando prospettiva, vedrai solo una moltitudine di soluzioni da leggere e mettere in pratica se il tuo obiettivo è quello di avere la pancia piatta e sgonfia.

Puoi ancora goderti gli aperitivi, ma ad una condizione. E’ risaputo come l’alcol e la sua presenza nel corpo rallenti la capacità di quest’ultimo di bruciare grassi. Tutta via se ti attieni a delle dosi standard di un bicchiere di vino o di birra, puoi ancora goderti l’aperitivo.

Cerca di rimanere calma. L’ansia sollecita la produzione di cortisolo, l’ormone che induce il corpo a conservare grasso in eccesso. Respira profondamente, fai partire il respiro dalla pancia, per circa 10 conteggi e cerca di alleviare i momenti di stress.

Mangia. Mangiare troppo poco, fa si che il tuo corpo vada in modalità “fame” e di conseguenza aumenti la probabilità di conservare il grasso in eccesso piuttosto che bruciarlo.

Controlla le tue sessioni di cardio. I muscoli sono metabolicamente più attivi del grasso, il che vuol dire che più ne hai più il tuo metabolismo funziona velocemente. L’allenamento di resistenza è fondamentale a questo scopo, quindi cerca di aggiungere cardio il giusto che serve.

Leah Simmons in Lilybod Ivy Mirage bra – Clicca per acquistare – Fonte Instagram

Attieninti all’integrale. Preferire gli alimenti integrali ti aiuterebbe a mantenere la pancia piatta in maniera maggiore.

Allena qualsiasi angolo. Quando esegui un circuito per definire gli addominali, pensa ai tre piani di movimento. Prova quindi crunch e crunch inversi (per allenare gli addominali dall’alto verso il basso e avanti e indietro), piegamenti del busto laterali in piedi (per allenare la parte frontale) e torsioni (per allenare i muscoli in maniera traversa).

Affidati al te verde. L’EGCG, un antiossidante contenuto nel te verde, sembra aumenti la capacità metabolica. Ovviamente non esagerare, ma inserisci una tazza di tè verde nel tuo piano alimentare.

Dormi. La mancanza di sonno può rallentare il metabolismo. Per tanto non privarti mai delle tue 8 ore di sonno.

Aggiungi erbe al tuo piano alimentare. Zenzero, camomilla e menta, sembra abbiano un effetto sgonfiante e sopporterebbero una corretta digestione.

Attenta agli zuccheri. Alcune ricerche dimostrano come lo zucchero sia molto più presente nella nostra giornata alimentare di quanto crediamo. Non sempre infatti lo inseriamo sotto forma di zolletta o bustina di zucchero, basta anche solo fare riferimento ai cibi confezionati, che la quantità di zucchero spicca il volo. Cerca quindi di leggere sempre le etichette, quando fai la spesa.

Segui la regola del 10%. Se dunque non hai bisogno di fare 100 crunch per eliminare il grasso addominale, è vero che allenare questa zona nello specifico è considerato uno step necessario a fine allenamento. L’ideale sarebbe passare la maggior parte del tempo ad allenare il resto del corpo e dedicare non più del 10% del totale del tuo allenamento agli addominali.

Claudia Casanova indossa Legging Terez – Clicca per acquistare

Go big or go home. Quando ti alleni prediligi l’allenamento dei grandi gruppi muscolari e più di un gruppo muscolare alla volta, invece dei movimenti isolati. Questi esercizi bruciano più calorie.

Semplifica la cena. Cerca di attenerti ad un piatto semplice fatto di proteine e verdure, ed evita possibilmente i dolci, così da evitare il pericolo di ritenzione idrica.

Scrivi un diario. Alimentare, s’intende, in maniera tale da tenere sotto controllo quello che mangi ed eliminare le eventuali cause di gonfiore.

Evita le fritture. Sono difficili da digerire ed è più probabile ti facciano sentire gonfia.

Aggiungi un pizzico di sprint. All’interno della tua sessione di cardio, inserisci dai 10 ai 30 secondi di sprint. Puoi utilizzare il tappeto, la bike o qualsiasi altri attrezzo. In questa maniera brucerai una maggiore quantità di calorie.

Martina Kalos indossa legging Terez – clicca per acquistare

Prova a sostituire la sedia con la fitball. Se qualche tua collega già lo fa, non prenderla per matta. Questa sostituzione in realtà ti permette di attivare gli addominali alla ricerca dell’equilibrio mentre sei seduta.

Ridi. Al pari del fatto di mantenere la calma, una buona risata è quello che ti serve perchè durante una risata contrai gli addominali. Va da se che non è l’unica cosa da fare.

Attenta al sale. Il sale serve al corpo per funzionare, ma troppo sale può causare ritenzione. Elimina i cibi troppo conditi e cerca di preparare i pasti il più delle volte in maniera tale da mantenere sotto controllo la quantità di sale.

Non mangiare aria. Bere dalla cannuccia e masticare gomme possono causare un accumulo di aria in pancia, aumentando le dimensioni del giro vita. Inoltre, masticare bocconi più piccoli può aiutarti a sbarazzarti da quella sensazione di gonfiore dopo i pasti



8 modi di eliminare il gonfiore in 24 ore

Inizia la giornata con il piede giusto, ovvero acqua calda e limone. Sarà un po’ straziante, visto il caldo ma è il trucchetto che tutte le celebrities giurano di utilizzare in quanto sopporterebbe il corretto funzionamento del processo digestivo. Se vuoi aggiungere un pizzico di peperoncino di cayenne o cannella, darai un twist antinfiammatorio al tuo drink oltre ad eliminare il gonfiore.

Acqua, acqua, acqua. Sia che riesci o meno a bere il tuo tazzone di acqua bollente con il limone, ricordati di bere durante tutto il corso della giornata. L’acqua ti aiuta a prevenire molte delle più comuni cause di gonfiore.

Cerca di mettere da parte i cibi a base di latte.  L’intolleranza al lattosio è una delle cause più comuni di gonfiore. Detto questo, guai ad assumere di essere intolleranti, rivolgersi sempre ad un esperto prima di autoconvicersi. Ma evitarli per un giorno, se hai particolare gonfiore dopo aver bevuto una tazza di latte, può essere un’opzione.

Evita il sale, come la peste. L’eccesso di sale causa ritenzione idrica, quindi prova a condire in altra maniera i tuoi pasti.

8 consigli pratici per sbarazzarti della pancia gonfia in 24h

Nel weekend si tende sempre ad abbandonare le sane abitudini della settimana e ci si risveglia il giorno dopo con la pancia gonfia. Ora non pensare subito di aver messo peso durante la notte, o pochi giorni, è solo aria che puoi mandar via con un un po’ di attenzione e qualche consiglio pratico.

8 consigli pratici per sbarazzarti della pancia gonfia in 24h

Sostituisci tutte e bevande, con acqua. Bere acqua non è solo il miglior modo per rimanere idratati, ma previene il gonfiore di pancia. Le bollicine presenti nelle bevande gassate vanno dritte nel tuo stomaco facendoti sentire piena.

Evita gli alcolici contenenti zucchero. In alcuni alcolici sono presenti zuccheri naturali che però hanno la capacità di farti sentire gonfia. In realtà gli stessi zuccheri sono presenti anche in orme da masticare e barrette energetiche. Possono avere un effetto negativo sul tratto gastrointestinale e possono comportare presenza di gas, crampi, gonfiore e anche diarrea.

Fai attenzione alla quantità di fibre. Le fibre sono fondamentali in ogni piano alimentare, supportano la digestione e il senso di sazietà per diverse ore. Sono però un’arma a doppio taglio quando se ne abusa: in questo caso infatti, possono creare gas nello stomaco.

Fai una scelta ponderata di frutta e verdura. E’ vero che qualsiasi cosa trovi nel reparto di frutta è verdura è sempre meglio di ciò che viene venduto già impacchettato. Tuttavia ci sono tipi di frutta che possono portare ad un senso di gonfiore contenendo quantità elevate di zuccheri. Se cerchi dunque di ridurre il gonfiore, prediligi frutta come mirtilli, fragole o arance. Per quanto riguarda le verdure meglio optare per cetrioli e zucchini.

Pancia piatta e addominali più scolpiti. Lo stai facendo bene?

Pancia piatta e addominali più scolpiti. Lo stai facendo bene?

Non è un segreto che alla base di un six pack da urlo ci siano una dieta sana ed esercizio fisico regolare. C’è però un modo giusto e un modo sbagliato per arrivare ad avere una pancia piatta. Continua a leggere per avere le idee più chiare e una guida per ottenere addominali scolpiti. Qui leggerai i primi 10 consigli!

Shop Fit In Hub – clicca per acquistare il top

1 Conoscere la Formula

Non si tratta di fare diete estreme o di vivere in palestra. Ridurre il grasso della pancia è un mix di mangiare intelligente abbinato a un efficace e mirato esercizio fisico. Mangiare troppo poco (meno di 1200 calorie al giorno) riduce la quantità di grasso, per via della leptina un’ormone brucia grassi del corpo che rallenta però la perdita di peso. Se invece fai solo allenamento, senza cambiare nulla della tua alimentazione spenderai solo un sacco di tempo in palestra con scarsi risultati.

Vigg liquid Tights Saldi – clicca per acquistare

2 La postura cambia tutto

Fai regolarmente esercizi di postura. Avere una buona postura aiuta a sembrare più sottile immediatamente, e svolgere una routine di esercizi posturali, rafforzerà i muscoli addominali, e velocizzerà il tuo cammino verso un six pack invidiabile.

3 Combattere il grasso

Fare esercizi per gli addominali contribuisce a definire i muscoli, ma non dimenticare il cardio, altrimenti tutti quei sit-up andranno sprecati. Se desideri risultati velocemente, prova l’HIIT –  high intensity interval training, i migliori per combattere il grasso della pancia.

6 modi per risolvere il problema pancia gonfia

La pancia gonfia è un incubo, soprattutto con il fine settimana e il bikini in arrivo.  Condividiamo con te 6 modi per risolvere il problema pancia gonfia e la sensazione di pesantezza. Inoltre troverai anche una delle nostre bevande brucia-grassi preferita.
Segui questi semplici passi e noterai la pancia più piatta e ti sentirai ad agio con te stessa.

1.Mantieni l’apporto di sodio basso: spesso tendiamo a consumare più sodio di quanto necessario; quando l’apporto di sodio è troppo alto il corpo tratterrà più acqua, facendoti gonfiare come un palloncino. Assicurati di scegliere ingredienti freschi, carni o verdure che siano, rispetto a quelli confezionati o trasformati perché i cibi avranno molto meno sodio.  Fai attenzione quando mangi fuori, molti ristoranti usano più sale di quello che useresti tu a casa. Chiedi di non  condire con il sale il tuo pasto, lo farai tu una volta che arriva il piatto in tavola.

Legging Yoga Go – clicca per acquistare

2.Fai movimento! L’esercizio fisico regolare aiuta a liberare il corpo dalle tossine. Aumentare la frequenza cardiaca e la respirazione aumenterà anche le contrazioni naturali nell’intestino per aiutare a espellere e accelerare la digestione. Scopri alcuni degli allenamenti che ti proponiamo.

3.Banane! – Alimenti come banane, patate dolci, spinaci, cocomero sono ricchi di potassio. Quando i livelli di potassio e sodio del vostro corpo non sono equilibrati, i liquidi in eccesso possono accumularsi e causare gonfiore. Questi alimenti ad alto contenuto di potassio aiutano ad espellere i liquidi in eccesso per farti sentire in forma.

4.Riduci i carboidrati: non stiamo dicendo di eliminare i carboidrati  ma fai attenzione alle quantità. Come regola generale, mangia carboidrati sani ogni giorno, come le patate dolci invece di cibi ad altissimo contenuto di carboidrati e meno ricchi di nutrienti come ciambelle e salatini. Pochi giorni senza alimenti ad alto contenuto di carboidrati o con pasto low carbs ti permettono di sgonfiarti in poco tempo.

5.Fai scorta di fibre – Se non sei abituata ad alimenti ricchi di fibra, li puoi aggiungere alla tua alimentazione lentamente, perché questo può effettivamente causare più gonfiore in un primo momento. Una volta che il tuo corpo si abitua al costante apporto di cibi ricchi di fibre, aiuterà a ripulire l’intestino e a mantenere tua regolarità. Assicurati di includere verdure a foglia verde, spinaci e asparagi sono perfetti in quanto diuretici naturali. Fagioli e lenticchie pure hanno un altissimo contenuto di fibre.

6.Acqua: aiuta in realtà a liberare il corpo dalla ritenzione di liquidi. Se il tuo corpo non ha sempre una quantità adeguata di acqua, tenderà a gonfiarsi. Quando il corpo riceve abbastanza acqua, la espelle insieme alle tossine. L’obiettivo è di bere almeno la metà del tuo peso corporeo in once di acqua al giorno – di più se ti alleni.

Vuoi iniziare subito a fare il carico di acqua in 5 minuti? C’è l’infuso di frutta che ti aspetta con il suo pieno di anguria ricca di potassio e di limone che è un diuretico naturale, di cetriolo che è anti-infiammatorio e rosmarino, conosciuto per la prevenzione di problemi intestinali e gonfiore della pancia.

Ingredienti

  • 4 tazze di acqua filtrata
  • 1 tazza di anguria
  • 10 fette sottili di cetriolo
  • 6 fette di limone
  • 3-4 piccoli rametti di rosmarino

Procedimento
Schiaccia leggermente il rosmarino,  aggiungi la frutta nell’acqua; meglio se la lasci durante la notte.



Perché mi sento sempre gonfia?

Perché mi sento sempre gonfia? Quante volte ti sarai fatta questa domanda. Magari al mattino appena sveglia. Siamo felice di informarti che non sei la sola. Uno studio realizzato dall’università di Medicina di Chicago sostiene che molti pazienti si sentono in questa stessa condizione e per darne prova addirittura si cimentano in selfie che dimostrano come lo stomaco si gonfi in maniera evidente. Lo studioso che ha condotto la ricerca, David T. Rubin, sostiene che la sensazione di gonfiore dovuto a gas e aria in eccesso nel tratto digestivo, va ben oltre il cibo che consumiamo e riguarda molto di più alcune cattive abitudini di cui faremmo meglio a sbarazzarci.

Legging Night Sparkle Terez – Clicca per acquistare

Ecco, dunque una risposta alla tua domanda perché mi sento sempre gonfia.

Mastichi troppe gomme : Molte persone ricorrono alle gomme da masticare tra i pasti, ma quando mastichi senza ingoiare, di fatto ingerisci anche aria. Inoltre non solo molte gomme contengono aria e zuccheri, ma tutta quell’aria in più mette in subbuglio tutto il tuo intestino. Leggi anche 6 motivi che ti terranno lontana dalle gomme da masticare

Ingurgiti i pasti:  La digestione parte dalla bocca spiega, non nello stomaco spiega Rania Batayneh, M.P.H., autore di The One One One Diet: The Simple 1:1:1. Quindi quando mangi troppo velocemente il tuo corpo deve fare un ulteriore lavoro per digerire quelle grosse quantità di cibo, il che implica la formazione di gas

Bevi dalla cannuccia: La prossima volta che bevi, cerca di farlo direttamente dal bicchiere- Ogni volta che bevi tramite la cannuccia, in bocca arriva prima l’aria e poi ciò che hai intenzione di bere.

Russi o dormi respirando a bocca aperta: Sentirsi sempre gonfia a prima mattina può dipendere dal fatto che durante la notte russi o comunque respiri a bocca aperta durante la notte. Il legame è stato notato analizzando pazienti che soffrono di apnea notturna e che normalmente hanno la sensazione di gonfiore appena svegli la mattina. Leggi anche 5 falsi miti sul sonno

Mangi troppe fibre: Le fibre sono un alimento fondamentale se si sta cercando di mangiare in maniera più corretta. Tuttavia aumentare all’improvviso la quantità di fibre all’interno del proprio piano alimentare, comporta un aumento di aria nello stomaco. La cosa da fare quindi è inserirle a piccole dosi nella propria alimentazione. Inoltre fai attenzione che le fibre ingerite siano di origine vegetale o provengano da grani non processati. Molti snack preconfezionati sono fortificati con insulina che può essere difficile da digerire.

Sei perennemente stressata: Chiaramente molti dei comportamene descritti sopra possono essere causati dallo stress. Ci sono molti modi per combatterlo ad esempio leggi qui