Articoli

3 esercizi da fare con i kettlebell per eliminare i rotoli da reggiseno – Video

3 esercizi da fare con i kettlebell per eliminare i rotoli da reggiseno. Anche se sarà difficile scoprire la schiena nei per i prossimi mesi, non vuol dire che tu debba ignorare l’allenamento della parte alta del corpo. Il fastidioso cuscinetto che si crea sulla schiena, per colpa anche del reggiseno troppo stretto, non vuol dire assolutamente che tu sia fuori forma o in sovrappeso. Infatti, tutte noi ci facciamo più caso quando indossiamo il reggiseno. Se non sei contentissima di come la tua schiena appare, ci sono 3 esercizi da fare con il kettlebell per eliminare i rotoli da reggiseno. Non per niente, i kettlebell sono i migliori amici delle ragazze!

Tonificare i muscoli della schiena e della parte alta del corpo in generale, ha degli enormi benefici che vanno al di là dell’estetica. Esegui ognuno dei movimenti 10 volte per 3 set. Prima di iniziare l’allenamento, assicurati di utilizzare un kettlebell che ti permetta di eseguire tutti i set e le ripetizioni consigliate in forma corretta.

Come sempre ci teniamo a sottolineare, prima di iniziare qualsiasi tipo di allenamento, verifica di essere nelle condizioni adatte per poterlo eseguire. 

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita

3 esercizi da fare con i kettlebell per eliminare i rotoli da reggiseno

Kettlebell press 3×10

  • Porta il kettlebell davanti al petto e impugnalo saldamente con entrambe le mani
  • Solleva il kettlebell sopra la testa buttando fuori l’aria mentre esegui il movimento
  • Riporta il kettlebell in posizione di partenza

Kettlebell Pull alternato 3×10 (per lato)

  • Posiziona il kettlebell davanti a te e porta il busto in avanti
  • Fai attenzione a non inarcare la schiena e a tenere l’addome attivo
  • Porta il braccio destro verso il kettlebell e senza muovere il busto, porta il gomito indietro sollevando il kettlebell.
  • Il braccio sinistro si trova esteso all’esterno
  • Riporta il kettlebell in posizione di partenza ed esegui il movimento con il braccio sinistro.

Leggi anche Allenare gli addominali con i kettlebell

Kettlebell bridge pullover 3×10

  • Distenditi supina, portando il kettlebell al petto e piegando le gambe a 45°. Tenendo ben salda al suolo la pianta del piede
  • Attiva il core e strizza i glutei
  • Solleva il bacino e raggiungi la posizione di bridge.
  • Solleva il kettlebell sopra la testa e portalo dietro la testa, piegando i gomiti
  • Ripeti il movimento per 10 volte

Leggi anche Gambe toniche e glutei a palloncino con i kettlebell – Video

Per una corretta esecuzione dell’allenamento guarda il video.



Come eseguire affondi per un allenamento gambe e glutei efficace

Gli affondi sono un fantastico esercizio per le gambe sia per gli uomini che per le donne. Anche se si concentrano principalmente sui quadricipiti, i glutei e i muscoli posteriori della coscia, giocano un ruolo importante nel movimento, rendendo gli affondi un esercizio molto popolare anche per la costruzione di glutei e muscoli posteriori della coscia.

Esistono diverse varianti di affondo che puoi eseguire, tra cui: peso corporeo, manubrio, kettlebells e bilanciere!

Legging Lilybod Mali Ultrajet – Clicca per acquistare

Gli affondi possono essere eseguiti sia da fermi che camminando. Gli affondi statici prendono di mira una gamba alla volta e richiedono una contrazione eccentrica più lenta quando ci si abbassa a causa della loro maggiore enfasi sui glutei e sui muscoli posteriori della coscia; durante la contrazione concentrica i quadricipiti vengono attivati raddrizzando la gamba e tornando alla posizione iniziale.

Gli affondi walking si concentrano molto di più sui quadricipiti; una volta che ti sei spinto dal punto più basso dove il tuo ginocchio sta quasi toccando terra, avanzi e affondi con l’altra gamba.

7 motivi per dovresti eseguire allenamenti con kettlebell

Come se non avessimo postato abbastanza allenamenti con kettlebell per farti capire quanto sia importante inserirli nel tuo allenamento, ti diamo ulteriori motivi per amarli.

Prima di iniziare un allenamento con i kettlebell ti suggeriamo di imparare ad eseguire i movimenti quasi a perfezione, onde evitare di farti male. Diciamo che per iniziare ti conviene rivolgerti ad un esperto.

Clicca per visitare lo shop

Ti aiuteranno ad ottenere un corpo da copertina. Tra le fan dei kettlebell possiamo elencarti Jennifer Lopez, Jennifer Aniston, Penelope Cruz e la lista sarebbe ancora lunga, ma dì la verità ti sei fermata a primo nome della lista, giusto?

Ti sarà più facile svolgere movimenti nella tua vita quotidiana. L’allenamento con kettlebell potrebbe definirsi funzionale, nella misura in cui i movimenti che esegui, sono gli stessi che probabilmente eseguiresti nella vita di tutti i giorni. Se dunque far dondolare un peso o sollevarlo sopra la tua testa, ti intimidisce prova a pensare che stai sollevando una borsa con manici.

Attiverai più muscoli contemporaneamente. Come dicevamo prima, è importante iniziare ad approcciarsi all’attrezzo con un trainer certificato, per imparare ad eseguire i movimenti in maniera corretta. Ovviamente siamo certe che sei in grado di mantenere un peso davanti al petto, ma se pensi che l’allenamento con i kettlebell sia come qualsiasi altro allenamento con i pesi, ti sbagli e di sicuro ti perdi numerosi benefici.

Perderai più peso in eccesso in minor tempo. Allenarti con kettlebell ti aiuterà a tonificare tutto il corpo, ma siccome stiamo parlando di un allenamento che include movimenti dinamici, brucerai nello stesso tempo molte calorie (circa 20 calorie al minuto).

Ti renderai conti che sei più forte di  quello che pensi. Magari non hai mai preso in considerazione l’idea di utilizzare ad esempio manubri di peso superiore ai 3kg, ma quando passi ai kettlebell è ben incrementare il peso, soprattutto per quei movimenti la cui potenza viene dalle gambe.

Migliorerai la postura. Utilizzare così tanti muscoli contemporaneamente vuol dire mantenere attivi gli addominali per la stabilizzazione in ogni movimento. Come abbiamo detto, la forma nell’esecuzione dell’esercizio sono fondamentali, quindi prenditi una pausa se pensi di non riuscire più a mantenerla. La prima cosa da tenere in mente è che schiena e addome devono naturalmente rimanere dritti.

Allenerai i glutei senza nemmeno accorgertene. Lo swing è il movimento fondamentale dell’allenamento con i kettlebell e ti permette di allenare contemporaneamente addominali e glutei.

Clicca per iscriverti alla newsletter



Svecchia il tuo allenamento HIIT, prova il Chipper

L’ allenamento HIIT (ad intervalli) brucia un notevole quantitativo di calorie, ti permette di migliorare i tuoi livelli di fitness in termini di resistenza e ti porta a raggiungere la migliore forma fisica di sempre. Il trucco però è quello di non adagiarsi sugli allori, hai bisogno quindi di mescolare un po’ le carte del tuo allenamento HIIT se vuoi costantemente mettere alla prova la tua forza interiore e i tuoi muscoli.

Vigg leggings – clicca per acquistare

In prestito dal crossfit  (come si sa gli amici cross fitter sono tra le persone più allenate al mondo) parliamo oggi di dare una svecchiata al tuo allenamento HIIT con il Chipper.

Il chipper identifica una tipologia di allenamento che combina diversi movimenti ad un alto numero di ripetizioni. Bisogna completare il numero di ripetizioni assegnate prima di passare all’esercizio successivo. A differenza degli altri circuiti visti nel crossfit, il chipper fa si che tu esegua l’esercizio una volta sola.

Perchè funziona: ti permette di regolare i tuoi livelli di energia attraverso l’intero workout e migliorare in termini di resistenza e forza. Il chipper viene considerato l’equivalente di una maratona di 20km: se parti al massimo della potenza all’inizio probabilmente non riuscirai arrivare alla fine. Piuttosto dosa le tue forza lungo tutto il tempo di esecuzione dell’allenamento utilizzando il massimo della potenza verso la fine della routine.

Come eseguirlo: prendi 10 movimenti tra cui alcuni da eseguire con pesi utilizzando pesetti, kettlebell, palla medica; alcuni da eseguire sfruttando semplicemente il peso del tuo corpo come squat, plank, sit ups; movimenti plyo come ad esempio movimenti che includono salti esplosivi.

Ordinali in maniera tale dal mettere alla prova diversi gruppi muscolari: ad esempio alterna esercizi dedicati alla parte alta del corpo ad esercizi dedicati alla parte bassa del corpo o agli addominali. Componi l’allenamento in maniera tale da eseguire gli esercizi più semplici nel mezzo dell’allenamento. Inizia con 30 o 50 ripetizioni per esercizio. Se invece sei ad un livello di allenamento avanzato, prova con 75 – 100 ripetizioni.