Articoli

Cambio vita con il metodo Parker: trasforma il tuo corpo con 5 pasti al giorni

Louise Parker con il suo metodo Parker e relativo piano ha aiutato migliaia di persone in tutto il mondo a trasformare completamente il loro corpo, stile di vita e a sentirsi meglio con loro stessi. Incluse celebrity e reali.

Secondo il metodo Parker, la prima fase consiste nell’affidarsi un piano alimentare basso in carboidrati, con porzioni controllate. Inoltre è importante iniziare a muoversi in maniera quotidiana e portare avanti piccoli cambiamenti nello stile di vita.

Clicca per acquistare su amazon

L’idea è quella di interiorizzare i principi del metodo parker e adattarli alla propria quotidianeità, in maniera tale da individuare uno stile di vita sostenibile.

1.Allenati ogni giorno, e non trovare scuse. Exercise every day, no matter what. Almeno cammina per circa 10.000 passi, e aggiungi un workout di 15 minuti, anche a casa. Leggi anche Allenamento EMOM in 10 minuti per bruciare 350 calorie

2. Mangia 3 pasti al giorno, e 2 snack inserendo i gruppi alimentari in maniera equilibrata.  Per i pasti principali inserisci una porzione di proteine come ad esempio due uova, un filetto di pesce o salmone, 100 gr di carne rossa o petto di pollo, 125 gr di tofu, o anche 150 gr di yogurt greco e una manciata di frutta secca. Aggiungi una porzione di carboidrati a basso indice glicemico (tutte le verdure a foglia verde, piuttosto che la frutta e le verdure alte in fibre, e anche avena e affini). Non dimenticarti inoltre che i grassi non sono il nemico: semi, uova, avocado e olio d’oliva ad esempio. Una colazione ad esempio potrebbe essere composta da yogurt greco, frutti di bosco e frutta secca. oppure una fetta di pane integrale con uova, o salmone e pomodori.

3. Inizia la giornata con il  ‘Lemonize’: Succo di mezzo limone con aggiunta di 150 ml di acqua fredda e 150 ml di acqua bollente. Non dimenticare di bere 2 o 3 litri di acqua al giorno, metà antro pranzo, l’altra metà prima di cena. Limita il caffè e il te a 3 tazze al giorno.

4. Elimina completamente alcol, zuccheri, cibi con aggiunta di zucchero, pane bianco e cibi confezionati. 

5. Dormi per circa sette ore a notte e non dimenticarti del “super sleep” ovvero sdraiati quando ne hai la possibilità.  La Parker ha notato, nei passati tre anni che arrivare esausti alla fine della giornata è considerato quasi merito. Essere troppo stanchi porta ansia, depressione, incapacità di concentrarsi e organizzarsi. Rende la vita caotica e ti fa sentire disperata, oltre ad aumentare il senso di fame e a farti sentire troppo stanca per allenarti. Cerca di tenere la stanchezza sotto controllo e di avere una routine dedicata alle ore che precedono il sonno come ad esempio un bagno caldo o la lettura di un libro.

Legging Floreale Onzie Vita alta – clicca per acquistare

6. Stacca e fai fare una pausa al tuo cervello per 20 minuti al giorno.  Non casca il mondo se prendi una pausa di una ventina di minuti senza pensare a nulla. Non devi necessariamente meditare, puoi anche semplicemente camminare o fare un bagno o puoi farlo anche quando sei seduta in metro.

7. Non dimenticare la digital detox, dopo le 9 di sera niente schermi. Ce la puoi fare. Imposta una sveglia che ti ricordi di spegnere telefono e computer.

8. Pensa positivo.  Adotta una mentalità positiva e circondati di persone positive. Visualizza i tuoi obiettivi rispetto a come vuoi sentirti. Leggi anche Perché pensare positivo fa bene al corpo

9. Cerca di attenerti al 100% al piano nelle prime 6 settimane. Try to do the plan 100% in this first six weeks. Quanto più ti attieni al piano, tanto più questo attecchisce ed è probabile che diventi la tua routine. Se non ti attieni al piano in maniera militare, non iniziare a pensare di aver fallito, semplicemente addrizza il tiro.

10. Dopo le prime 6 settimane ti dovrai attenere al piano solo per l’80% del tempo per mantenere i risultati raggiunti.  Si tratta principalmente di interrompere quella mentalità dieta-non dieta da cui tutti prima o poi passano. Il rimanente 20% del tempo puoi dedicarti a ciò che veramente ti manca di quelle abitudini alimentari e stile di vita che hai abbandonato. L’idea è quella di abituarsi principalmente a delle nuove abitudini alimentari che fanno bene al tuo corpo in termini di cucina e porzioni, in maniera da poterti godere il restante 20% . Parker siri riferisce a quelle abitudini come alle personalissime celebrazioni alimentari e di vita, piuttosto che chiamarle “coccole”.



Cambio vita, mangio sano! 5 alimenti da eliminare dalla dieta

Le diete restrittive e fai da te sono dannose per il corpo e per la salute, perciò bisognerebbe sempre rivolgersi ad un nutrizionista o dietologo quando si vuole intraprendere un percorso di dimagrimento o semplicemente un cambiamento del proprio stile di vita. E’ importante non fare tagli drastici sui nutrienti per evitare di incappare in carenze severe e dannose, inoltre per mantenere uno stile di vita sano a lungo termine è necessario che il piano alimentare si adatti alla vita del soggetto in questione così come alle sue preferenze alimentari.

Clicca per acquistare Lilybod Leggings Coco Superfuture – Source Instagram

Quindi, come si può iniziare ad intraprendere uno stile di vita sano?

Inizialmente riducendo le porzioni per poi scegliere sempre opzioni più sane e salutari, ma soprattutto iniziando ad evitare determinati alimenti che sono di per se dannosi per l’organismo. Si basa tutto sul concetto che se si è consapevoli di ciò che si mangia, è più facile fare scelte più sane e cambiare stile di vita risulterà essere più facile.

Se il mood di settembre è quello di “Cambio vita, mangio sano!” ecco i 5 alimenti da eliminare dalla dieta

BEVANDE ZUCCHERINE. Eliminare le bevande ricche di zuccheri è la cosa più semplice con la quale si possa iniziare a cambiare la propria alimentazione. L’American Heart Association raccomanda che le donne non consumino più di sei cucchiaini di zucchero (circa 24 grammi) al giorno e gli uomini non più di nove cucchiaini (e secondo me anche meno). Una lattina di Coca Cola contiene 37 gr di zuccheri, cioè circa 8 cucchiaini di zuccheri, e solo con questa abbiamo già superato il limite.

CEREALI RAFFINATI. I cereali dolci e la farina d’avena istantanea aromatizzata sono ricchi di zuccheri e grani raffinati, che contengono minime quantità di fibre. Preferire invece cereali integrali (a basso contenuto di zuccheri semplici) o avena pura con frutta fresca, fornisce il corpo della giusta quantità di carboidrati complessi e fibre di cui necessita, soprattutto a colazione.

CARNI LAVORATE . Secondo uno studio di Harvard University 2010, le carni trasformate, tra cui pancetta, prosciutto e hot dog, hanno dimostrato di aumentare il rischio di malattie cardiache del 42% e il rischio di diabete del 19%. Inoltre, la ricerca ha collegato il nitrato di sodio – un conservante trovato in questi alimenti – al cancro. Meglio una fettina di carne bianca principalmente, ma anche rossa, presa direttamente dal macellaio di fiducia.

INGREDIENTI CHE NON RIUSCIAMO A PRONUNCIARE. Quante volte è capitato di leggere la lista degli ingredienti e non capire una parola di ciò che è contenuto nei cibi? Ecco, questo è quello che non dovrebbe mai succedere perché se non si riescono a pronunciate gli ingredienti o ci sono più sigle che alimenti, allora ci saranno più coloranti e conservanti che nutrienti veri e propri. La lista degli ingredienti deve essere breve e concisa, altrimenti ci troviamo davanti ad un non nutriente!

GRASSI IDROGENATI. Sappiamo tutti ormai che i grassi idrogenati aumentano il colesterolo generale, è inoltre stato collegato ad un maggiore rischio di “morte precoce e malattie cardiache” a lungo termine. Preferiamo invece grassi “buoni” quali l’olio d’oliva, l’olio di cocco, e gli oli contenuti nella frutta secca come mandorle, noci o anche nel burro d’ arachidi, ma mi raccomando, che nella lista ingredienti ci sia solo il 100% di arachidi!



Perché la regola 80/20 è la strategia alimentare che stavi cercando

Perché la regola 80/20 è la strategia alimentare che stavi cercando. Trovare il piano alimentare giusto per le tue esigenze ma soprattutto che possa essere compatibile con il tuo stile di vita è un impresa ardua. Le avrai sentite tutte: Atkins, Paleo, Vegan, Chetogenica, ma quante di queste riusciresti a portare avanti per una vita intera?

Lo scopo principale di approcciare un piano alimentare ben definito è quello principalmente di perdere peso in eccesso e acquisire più sane abitudini alimentari. Per cui qual è il senso di attenersi ad una dieta particolarmente restrittiva o non compatibile con il tuo stile di vita se poi sai che ad un certo punto mollerai e ne perderai tutti i benefici?

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita

Fare della regola 80/20 la base del proprio piano alimentare può essere di sicuro una mossa strategica vincente, perchè ha ben poco a che fare con la parola restrizione e più con il buon senso.

La regola 80/20 funziona così: prendi l’80% delle calorie della giornata da alimenti con effettivo valore nutrizionale, e il rimanente 20% da ciò che ti piace. Questo particolare modo di gestire la propria giornata alimentare funziona se il tuo obiettivo è mantenere il peso attuale. Di conseguenza non è il massimo se si cerca di perdere peso.

PRO: di questo approccio è che si adatta bene a quelle che possono essere le più comuni esigenze e stili di vita, il fatto di non vivere come una colpa l’aggiunta di una piccola coccola alimentare, ti permette di attenerti più strettamente al piano alimentare che hai definito.

4 buone abitudini da prendere se perdere peso è il tuo obiettivo a lungo termine

Perdere peso non è altro che uno dei tanti obiettivi fitness che ci si può porre, ed avere una buona strategia che includa un piano alimentare ben studiato con un professionista è sicuramente uno dei primi step da fare. Detto questo ci sono anche delle piccole abitudini che possiamo prendere, e che non richiedono l’aiuto di professionisti ma solo tanta buona volontà e impegno costante.

4 buone abitudini da prendere se perdere peso è il tuo obiettivo a lungo termine

Studia e raccogli informazione sulla tua alimentazione. Non tutti gli alimenti sani apportano gli stessi benefici, pur rientrando nella stessa categoria. L’aiuto di un nutrizionista di sicuro può renderti più semplice il raggiungimento del tuo obiettivo, ma è anche utile passare un po’ di tempo ad informarsi. Del resto non siamo tutti fatti nella stessa maniera, e per quanto possano esserci delle linee guida da seguire, aggiustamenti in corso saranno di sicuro necessari. Imparare ad esempio quali cibi scatenano voglie alimentari incontrollate, quali ti fanno sentire gonfia e ancora quali snack possono conciliarsi con il tuo stile di vita frenetico, è un lavoro che richiede tempo e pazienza, ma che alla lunga paga.

Aggiungi novità al tuo piano di allenamento. Non tutti nascono con la vocazione per l’esercizio fisico, questo non vuole dire gettare la spugna in partenza. Inizia a piccoli passi, magari con degli esercizi a casa, e quando ti sentirai più a tuo agio, prova ad iscriverti in palestra. Approfittane per aggiungere successivamente novità al tuo piano di allenamento, che siano nuovi esercizi in sala o una nuova classe di fitness, farai si che il tuo corpo sia pronto a nuove sfide.

Legging e sport bra verde – clicca per acquistare

Esci dalla tuo comfort zone. Pollo alla griglia e verdure al vapore possono rappresentare un’opzione sempre valida per i tuoi pasti healthy. Detto questo dopo un po’ stancano, su questo possiamo concordare. Prova ad uscire dalla tua comfort zone culinaria, provando nuove combinazioni di spezie, oppure dedica un giorno alla settimana ad esplorare nuove ricette healthy da aggiungere al tuo piano alimentare. In questa maniera non comprometterai il tuo percorso verso il raggiungimento del tuo obiettivo e manterrai le cose sempre molto interessanti.

Mantieni attiva la tua curiosità e alta la tua motivazione. La curiosità di sperimentare nuovi allenamenti, nuovi combinazioni alimentari, deve essere sempre alimentata. In questa maniera ti sentirai sempre motivata ed eccitata, come il primo giorno.



Game of Thrones: la Montagna versus calorie

Il nostro giorno della liberazione è coinciso con il momento in cui Sky Atlantic ha trasmesso il 25 Aprile l’inizio della sesta stagione di Game of Thrones. 

In questa occasione, grazie a Buzzfeed, ha fatto il giro del web una curiosità riguardante uno dei personaggi più amati dai fans grazie alla scena in cui, con le sue possenti mani, fa esplodere il cranio a Oberyn Martell. Parliamo de La Montagna, interpretato da Hafþór Giulio “Thor” Björnsson.

Björnsson è un omone di 2metri per 180 kg di peso, Strongman Islanda e attuale concorrente tra gli uomini più forti del mondo 2016.

La montagna ha condiviso la sua dieta con i fan su Facebook e Instagram. Ecco cosa mangia tutti i giorni:


06:50 allenamento del mattino! Cardio + 30min BCCA, glutammina + manciata di mandorle

7:30 8 uova + 200gr Avena + mirtilli e fragole + avocado

09:30 400gr di manzo, 400 gr di patate dolci, una manciata di spinaci e verdure

11:50 BCCA, glutammina
12:00 400gr di pollo + 400gr patate, verdure + frutta

14:00 Blender di avena 150gr o patate dolci, 2 banane 150gr Kelloggs Krispies riso, frutti di bosco surgelati, mandorle manciata, burro di arachidi e glutammina

14:30 Training Strongman, BCCA, glutammina, Vitargo

17:30 60gr di proteine + 2 banane

18:00 500gr di carne bovina + patate, verdure

20:30 500gr di salmone + 500gr patate dolci

22:30 50gr di proteine o 6 uova + avocado + 30gr di mandorle + burro di arachidi 50gr

Bere molta acqua durante il giorno + Succhi + spuntino di mezzanotte con 50gr di uova crude.

Abbiamo fatto due conti, con i suoi 8 pasti giornalieri arriva a superare le 10.000 calorie.

“Sì, è davvero molto e non consiglio assolutamente a nessuno di provare la mia dieta”. E se lo dice la Montagna…

Source: Techinsider