Articoli

Ho i brufoli! Acne e fonti di irritazione

Ho i brufoli ! Sappiamo che l’acne può essere causata da squilibrio ormonale, per olio e batteri della pelle, e per l’infiammazione che ne segue. Ma ci sono altre fonti di irritazione acneica che fanno da base per la fuoriuscita di brufoli.

da che dipende l'acne?

da che dipende l’acne?

12Tech
Sì , i telefoni cellulari possono arrivare ad essere sporchi tanto quanto il water di un bagno. Per non parlare degli auricolari. L’ascolto di musica mentre lavori è terapeutico, e chi di noi non ama farlo in metro p in palestra?  Fai solo fate attenzione perché il sudore si accumula sotto gli auricolari. Puliscili con salviettine struccanti dopo che li hai usati.

Alimentazione:
Non è una sorpresa; alcuni tipi di cibi sono malsani per la pelle. Gli alimenti con un alto indice di zuccheri, aumentando i livelli di cortisolo nel sangue e la glicemia e possono causare brufoli. Questo significa che il riso bianco, pane , pasta, biscotti, torte, bibite, patatine sono tutti buonissimi ma non vanno bene per la pelle. Gli alimenti sì sono: proteine magre, acidi grassi omega-3, e frutta fresca e verdura per la pelle luminosa .
Spesso anche i latticini (soprattutto nella varietà scremata) sono legati alla comparsa di acne. Detto questo, non è in genere consigliabile eliminare un intero gruppo alimentare senza aver prima consultato un medico. Un’altra cosa da considerare, se noti che acne o macchie sulla pelle compaiono dopo che mangi piccante, potrebbe esserci un collegamento. Il cibo piccante può causare infiammazione nell’intestino e sulla pelle.
Ricorda: tutto con moderazione.

fonti alternative di irritazione della pelle

fonti alternative di irritazione della pelle

Ho i brufoli! Scopri altre fonti di irritazione acneica

Dentifrici:
Quelli al fluoro possono portare ad una condizione comune chiamata dermatite periorale (POD). Se hai piccole protuberanze di acne intorno alla bocca, il naso e talvolta anche vicino gli occhi, potrebbe trattarsi di questo. Oltre al dentifricio, la causa è ormonale, di steroidi topici e di alcuni cosmetici. La POD è generalmente trattata con antibiotici topici per via orale, oltre un adeguata routine di cura della pelle.

Saponi
Alcuni saponi, talvolta comprati sovrapensiero, hanno un PH elevato. Spogliano la pelle della sua barriera di oli naturali, lipidi e proteine, facendo apparire secca, e dal colorito spento. Quando la barriera è compromessa, irritazione e acne sono molto più probabili che compaiano.

Prodotti di Bellezza
Sì, quella crema per le mani profumatissima o anche il tuo profumo potrebbero averti causato i brufoli. Se scegli creme per le mani più spesse e tocchi il viso tutto il tempo (come faccio io) è probabile tu abbia brufoletti, in particolare sul mento. Le fragranze sono una fonte non solo di acne ma pure di eczemi perché compromettono la barriera cutanea.

brufoli e cura della pelle

brufoli e cura della pelle

Farmaci
Assodato che se ti è stata data una cura da seguire, significa che quel farmaco è importante e non devi smetterlo senza sentire prima il medico,  c’è da dire che spesso alcuni farmaci sono causa di acne. Il litio, spesso usato come stabilizzatore dell’umore, e gli steroidi utilizzati per ridurre l’infiammazione sistemica sono due dei più grandi colpevoli. E anche se non è un farmaco, ad esempio la crema solare, se non lavata via durante la notte, può portare a a uno sfogo di brufoletti.

Cura dei capelli
Alcuni prodotti per la cura dei capelli, parlo in particolare dei condizionanti, se finiscono su visi più delicati portano acne. Una sola accortezza, sotto la doccia inclina la testa un po’più dietro per evitare che con l’acqua ti vada in faccia.

Cuscino
Sappiamo già che contro le rughe, dormire su una stoffa di seta, ma sai anche che il nostro amatissimo cuscino, è una gabbia per batteri? Cambialo almeno una volta a settimana.

Brufoli o pelle spenta? 3 Maschere viso con ingredienti della cucina

Tre ricette potenti ed efficaci per 3 maschere viso fai da te realizzate interamente con ingredienti presi dalla tua cucina! Se la pelle è secca, danneggiata o ha solo bisogno di una botta di vita, queste maschere viso aiuteranno a nutrire la pelle naturalmente.

3 Maschere viso con ingredienti della cucina

3 Maschere viso con ingredienti della cucina

Maschere viso: per una pelle più luminosa 

Zucca – La zucca rigenera la pelle, regalandole un aspetto subito più fresco.
Curcuma – è uno dei migliori ingredienti per il viso. Aiuta con le infiammazioni, ma anche con la riduzione delle cicatrici e le macchie scure.
Limone – come la curcuma, aiuta a curare la decolorazione della pelle ed e un potente esfoliante per eliminare le cellule  morte.

LA RICETTA

  • 2 cucchiai di purea di zucca
  • 1/4 cucchiaino di curcuma
  • 1/2 succo di un limone

Mescola bene tutti gli ingredienti. Lava il viso e applica sulla pelle per 15-20 minuti. Lava la faccia molto bene.

Maschere viso: per la pelle irritata. Pelle con brufoli, pelle segnata,  rossori, non omogenea?

Farina di avena: è incredibilmente calmante per la pelle irritata. Riduce il rossore ed è un ottimo esfoliante.
Tè verde Matcha Polvere – il tè verde è ricco di antiossidanti che aiutano la pelle grazie alle loro proprietà anti-infiammatorie.
Miele di Manuka – come il tè verde, è ad alto contenuto di antiossidanti, riduce l’infiammazione ed è anti-batterico. Questo miele aiuta veramente con l’acne.

LA RICETTA

  • 1 1/2 cucchiai di farina di avena
  • 1/2 cucchiaino di matcha in polvere di tè verde
  • 1 cucchiaino di miele di manuka
  • acqua

Mescola bene tutti gli ingredienti-. Lava il viso e applica sulla pelle per 15-20 minuti. Risciacqua

maschera viso fai da te

maschera viso fai da te

Maschere viso: per la pelle secca

Il tuo viso sarà più liscio, nutrito e idratato che mai dopo questa maschera.
Avocado – l’avocado è tanto  sorprendente per la pelle, quanto per la tua forma fisica se lo usi in cucina. Tutti i suoi grassi sani forniscono nutrimento e  aiutano a ridurre le rughe.
Banana – rimuove le cellule morte della pelle e fornisce l’umidità necessaria. L’idratante definitivo!

LA RICETTA

  • 1/4 un avocado
  • 1/3 di banana
  • 1 cucchiaino di miele di manuka
  • acqua

Aggiungi al frullatore (o schiacciare con una forchetta o schiacciapatate) e amalgama bene. Lava il viso e applica sulla pelle per 15-20 minuti. Lava la faccia molto bene dopo.

thehealthymaven

Cura della bellezza in palestra: pulizia, trucco e capelli

Cura della bellezza in palestra  Così come curi l’alimentazione o decidi consapevolmente di allenarti (leggi: ti stai impegnando a essere meno pigra) è importante sapere come evitare la disidratazione della pelle o i brufoli dovuti al sudore, o anche imparare a truccarti o meno durante i workout. Perché sì, a quanto pare è fondamentale la cura della bellezza in palestra: dalla pulizia della pelle, al trucco e ai capelli nel pre, durante  e post-allenamento:

L’urv Rumble in the jungle crop top – clicca per acquistare

cura della bellezza in palestra: PRE-ALLENAMENTO

– Pulizia –
In realtà è più importante lavare la pelle dopo che prima di allenarti, dato che gli oli, i batteri e il sudore si accumulano sulla pelle. Ma, se indossi un fondotinta pesante, è bene pulire la pelle pre-allenamento con un detergente delicato, seguito da un tonico senza alcool e una leggera lozione oil-free.

– Idratante –
“Quando ti alleni, la pelle perde acqua, lasciando il viso disidratato. Quindi non saltare la crema idratante pre o post-allenamento. La pelle disidratata aumenta i segni sul nonché le cellule morte che si accumulano ostruendo i pori. Usa una formula oil-free che non rende grassa la pelle ma ha ottime proprietà per mantenere la giusta umidità. Se ci ti alleni all’aperto e sei esposta al sole, usa un’idratante molto leggero, con una protezione solare SPF 30. Puoi optare anche per polvere minerale con SPF.

“Mi piace aiutare la pelle con acqua di rose. Le dà carica energetica e la idrata naturalmente con delicatezza” –Hannah Bronfman, fondatore di HBFIT; DJ

Come ci si sbarazza dei brufoli sul sedere?

Andiamo dritte al punto, anche se non è un argomento molto glamour da affrontare(ma è troppo frequente per non farlo!): Come ci si sbarazza dei brufoli sul sedere?
Perché, parliamoci chiaro, ti stai allenando tanto per avere i glutei a palloncino, e poi perdi punti sulla cura della pelle… mmm, non va bene. E sappi che non sei sola, a tutte noi è capitato una volta – e anche molte volte – nella vita di avere dei bruttissimi brufoli sul sedere. Quindi, perché continuare a non affrontare la questione  dato che è un problema estremamente comune soprattutto tra le donne che si allenano?

Cerchiamo di smettere di soffrire e proviamo solo a capire come ci si sbarazza dei brufoli sul sedere. Ok?

Le cause dei brufoli sul sedere:

  • Il modo è lo stesso che vale per l’acne sul viso. La causa è il calore, l’umidità, la sporcizia, l’attrito e i batteri e lieviti che prosperano  sulla pelle. L’attrito crea piccole abrasioni nei follicoli dei peli, dove i batteri e lieviti possono entrare e causare l’infiammazione.
  • Purtroppo, se vai in palestra, non c’è un modo vero e proprio per evitare gli ambienti caldi e umidi (come quelli degli spogliatoi ad esempio). E anche cambiare l’abbigliamento sportivo regolarmente dopo l’allenamento non è una soluzione infallibile. Il problema non è il tempo che passiamo nelle classi, a fare spinning, a sollevare pesi, o a stare sul tappetino. Il problema è il momento tra la fine del workout e l’ingresso in doccia o  il ritorno a casa, o il tempo in macchina con quei leggings sudati. Può accadere infatti che i batteri restano intrappolati nel tuo abbigliamento.


Come prevenire i brufoli sul sedere?

  • Innanzitutto compra un activewear appropriato per l’allenamento. C’è un motivo per il quale esiste il guardaroba da palestra e ci sono persone che spendono il loro tempo a studiare nuove tecnologie. L’abbigliamento sportivo è più traspirante, ha tessuti innovati, e regala comfort anche alla pelle oltre che ai movimenti.
  • La pulizia deve essere profonda, facendo docce calde e utilizzando esfolianti per aprire i pori e sgombrare il campo dalla pelle morta.
  • Usare possibilmente biancheria intima di cotone, ché permette alla pelle di respirare.
  • E quando sei in palestra, togli i vestiti il più rapidamente possibile così che sudore e batteri non ostruiscano i pori ed entrino nella pelle.

Come sbarazzarsi dei brufoli sul sedere?

  1. La cosa più importante da ricordare è evitare la tentazione e non schiacchiare i brufoli (NON FARLO DAVVERO!) che creano cicatrici e lascia la pelle aperta alle infezioni e ancora più  irritazione.
  2. Usa un detergente al perossido di benzoile o acido salicilico quando ti lavi,  e asciuga la pelle accuratamente dopo la doccia.
  3. Fai scrub: esfoliare delicatamente la pelle una volta che sei sotto la doccia, aiuta  a portare via la pelle morta e le permette di respirare e rigenerarsi.
  4. Se lavaggio ed esfoliazione non funzionano, passa una pomata al perossido di benzoile sulle aree specifiche. Fai attenzione però che il perossido di benzoile può seccare la pelle, quindi potrebbe essere necessario un idratante oil-free per mantenerla liscia.
  5. Se questo non risolve il problema, è il momento di vedere il dermatologo, che può trattare la pelle del tuo sedere con un antibiotico topico come la clindamicina che è molto appropriato.

Sappiamo che è imbarazzante chiederlo o parlarne, ma sarà un sollievo risolvere questo fastidioso problema. E poi vuoi mettere che pelle stupenda avrai guadagnato? Perciò, chiedi aiuto e finalmente curando anche la tua pelle del sedere, potrai diventare la regina delle “chiappe sode”.



Effetti del sonno sulla bellezza

Effetti del sonno sulla bellezza. In che modo il tuo sonno può influire sull’aspetto fisico e sulla tua bellezza?

Certo, puoi tirar fino a tardi la notte a lavorare o a uscire con gli amici e passare del tempo con la famiglia, ma se riduci di troppo la quantità e la qualità del sonno, sappi che questo avrà conseguenze non solo sulla memoria, la salute in genere  e la tua capacità di ottenere presentazione di successo al lavoro ma anche sulla tua bellezza.

Effetti del sonno sulla bellezza


 

Effetti del sonno sulla bellezza

Effetti del sonno sulla bellezza

1. Invecchiamento precoce della pelle

Un nuovo studio commissionato da Estee Lauder suggerisce che la mancanza di sonno porta la nostra pelle ad invecchiare più velocemente. Ciò significa: aumento delle rughe, pigmentazione della pelle irregolare e ridotta elasticità. Certo questi sono rischi a lungo termine ma la tua pelle e la salute ti ringrazieranno sin da subito.

2. Aumento di peso

Se ci fai caso, quando sei più stanca tendi a mangiare di più e più spesso, in particolare cibo spazzatura. I cambiamenti ormonali nel cervello dovuti alla mancanza di sonno si correlano infatti a un aumento di peso. Questo è dovuto agli effetti che la durata del sonno ha sulla leptina, un peptide che controlla l’appetito. Numerosi sono gli studi che hanno evidenziato che coloro che dormono meno di 5 ore per notte hanno il 15% di probabilità di diventare obesi rispetto alle persone che dormono per 7 o più ore.

Aumento di peso

Aumento di peso

3. Pelle disidratata, arrossamento e  brufoletti

La mancanza di sonno porta la disidratazione della pelle, provoca arrossamenti e brufoli. Non aver accumulato un sufficiente numero di ore di sonno crea uno squilibrio dei livelli di ph della pelle, facendola apparire meno luminosa e giovanile. Se invece dormi abbastanza ma continui ad avere questi problemi, assicurati che le lenzuola del tuo letto siano traspiranti ed in puro cotone.

occhiaie da sonno - come il sonno influisce sul nostro aspetto

occhiaie da sonno – come il sonno influisce sul nostro aspetto

4. Occhiaie

Forse tra gli effetti del sonno sulla tua bellezza , quello più  evidente, fastidioso e comune di una notte poco riposante sono le occhiaie scure appena sotto gli occhi, dovute alla dilatazione eccessiva dei vasi sanguigni. Le occhiaie sono inevitabili se si è senza otto ore di sonno, ed ancora più difficile è nasconderle!

5. Rottura del collagene

La mancanza di sonno porta il corpo a produrre più cortisolo, l’ormone dello stress, e questo ha evidenti effetti negativi tra cui la rottura di collagene, ingrediente principale per una pelle elastica. Nel corso del tempo, la rottura continua di collagene porta ad avere un incarnato giallastro, cedimenti e pelle invecchiata. Rimedi? Sieri alla Vitamina C e sonno ovviamente.

Ora sai sicuramente che più di tutto hai bisogno del tuo sonno di bellezza!

Come il sonno influisce sulla bellezza

Come il sonno influisce sulla bellezza

Source: hbfit

Image source: AlexVan, fonderia, Unsplash

10 motivi per usare l’olio di cocco

Per la tua bellezza, l’olio di cocco è essenziale; dà benefici e lo utilizzi praticamente per tutto. Per la pelle post-doccia fa miracoli con l’idratazione, per i capelli crespi, per rimuovere il trucco, puoi mangiarlo, berlo, soprattutto è economico se pensi ai mille usi a cui si presta. Continua a leggere i 10 modi per imparare a usarlo.

Nelle tue ricette

Oltre che per la bellezza, puoi usare l’olio di cocco integrandolo nella tua alimentazione. Sempre con moderazione insieme agli altri grassi insaturi come noci, semi, avocado e olio d’oliva. Sostituiscilo con il burro o altri grassi più nocivi. Prova Fior di Loto Olio Vergine di Cocco – 410 gr

Olio di cocco per i capelli crespi

Olio di cocco per i capelli crespi

Nella maschera per capelli

Per domare l’umidità e i capelli crespi. Applica l’olio di cocco sui capelli bagnati o asciutti dalle radici alle punte e lascia riposare . Risciacqua l’olio sotto la doccia. Non te ne separerai quest’estate.

Per la pulizia del viso – Struccante

Evita di spendere tonnellate di soldi nel latte detergente/struccanti. L’olio di cocco è naturale ed elimina il trucco altrettanto bene. Applicane una quantità piccolissima sulle dita e poi sul viso, pulisci con un panno o risciacqua con acqua tiepida.

Per i denti

L’olio di cocco funziona davvero per l’igiene orale. E’ uno sbiancante per i denti naturale, mescolato con il bicarbonato di sodio diventa un ottimo dentifricio. Grazie a Gwyneth Paltrow abbiamo scoperto che passare un paio di cucchiai in bocca, come  faresti come un collutorio, per circa 10-20 minuti al giorno riduce le infiammazioni delle gengive, combatte la placca e rinfresca il respiro. Perché? La ricerca mostra che l’olio provoca un aumento della produzione di saliva e aiuta a tirare fuori solfuri-batteri-tossine.

 

Olio di cocco per la depilazione

Olio di cocco per la depilazione

Per una rasatura perfetta

In commercio ci sono molte creme per la depilazione ma con l’olio di cocco puoi depilarti in totale sicurezza e puoi anche saltare l’idratante post-doccia. L’olio è ricco di acidi grassi, che rafforzano i tessuti sottostanti e l’elasticità della pelle, rimuove le cellule morte che rendono la pelle ruvida e squamosa. Prova Olio di Cocco extravergine 1 Litro – 100 % non raffinato, con certificazione biologica

Deodorante

Pre-allenamento,  opta per l’olio di cocco come deodorante naturale. La ricerca mostra che l’acido laurico può contribuire a sradicare i batteri. Strofina una piccola quantità, non più di un cucchiaino, sotto le braccia prima di testa fuori per l’allenamento.

Olio di cocco i modi per utilizzarlo

Olio di cocco i modi per utilizzarlo

Per le mani e le unghie

Usalo a casa come olio da massaggio, per idratare la pelle delle mani secche, screpolate, per le   cuticole e per aiutare le unghie crescono. Sì, vi sentirete come hai solo te stesso dato un mani spa in stile. Prego!

Pennelli

Per mantenere i pennelli per il trucco privi di batteri (e per proteggere la pelle!), pulisci i tuoi pennelli una volta alla settimana mescolando sapone antibatterico con olio di cocco. L’olio di cocco non secca le setole.

Via i brufoli

Per allevia il rossore e le irritazioni della pelle, sostituici la crema idratante prima di andare a dormire con l’olio di cocco. L’acido laurico del cocco ha un’attività antimicrobica, che aiuta a combattere l’acne. Dopo aver lavato il viso con un detergente normale, applica un sottile strato di olio per combattere l’invecchiamento (può ridurre la comparsa di rughe) e la secchezza. Lasciate che l’olio agisca per qualche minuto e risciacqua.

Allergia e raffreddore

Hai un allergia o un principio di raffreddore?  I lipidi antimicrobici e gli acidi contenuti nell’olio di cocco rafforzano il sistema immunitario. Hannah Bronfman, l’imprenditrice e guru del fitness dietro HBfit, suggerisce di aggiungere un cucchiaio di olio di cocco in una tazza di tè caldo, o con limone, pepe di Caienna, zenzero, aloe e sale.

Source: Fitnessmagazine