Vertical climber: allenamento HIIT gambe e glutei

Ho provato per la prima volta il vertical climber in una palestra di Miami e se con la spocchia di chi si allena da tempo mi ci sono approcciata con un po’ di sufficienza, beh ho dovuto ricredermi e concentrarmi sull’allenamento immediatamente. Il vertical climber, è generalmente riconosciuto come uno degli attrezzi da palestra che ti permettono di realizzare un workout estremamente efficace ma particolarmente intenso e difficile.

A differenza delle classiche macchine cardio che si trovano in palestra, questa targettizza pricipalmente la parte inferiore del corpo: si compone di un corpo verticale al quale sono connessi dei pedali e dei supporti per la parte superiore del corpo, giusto per assicurarti che nessun muscolo del tuo corpo riesca a sfuggire alla fatica di uno degli allenamenti più difficili che possa eseguire.

Visto che simula l’arrampicata su roccia, non c’è da sorprendersi che l’allenamento eseguito su questa macchina ti permetta di bruciare molte più calorie rispetto all’allenamento su tappeto. L’ammontare di calorie bruciate ovviamente dipende dal peso e dal livello di intensità del tuo allenamento. Se sei abbastanza allenata da performare un allenamento intenso di 30 minuti, secondo alcuni trainer, puoi arrivare a bruciare fino a 600 calorie. Tuttavia in condizioni normali, e facendo considerazioni più realistiche, si riescono a bruciare fino a 300 calorie.

Glutei e gambe allenati al massimo

Il vertical climber, come detto in precedenza, simula l’arrampicata su roccia il che vuol dire attivare i muscoli delle gambe, braccia, addome e glutei. Nell’atto di scalare la roccia ogni gamba deve sollevare l’intero peso dl corpo man mano che si procede, quasi come in uno squat ad una gamba sola. Inoltre questo attrezzo compie dei veri e propri miracoli per i glutei (passatemi l’iperbole): il che è particolarmente positivo per chi passa ore seduta davanti al computer.

Se è vero che la parte bassa del corpo è messa particolarmente alla prova, non credere che la parte alta lavori in maniera meno intensa. A seconda di come impugni i sostegni dedicati alle mani  puoi allenare schiena, bicipiti oppure spalle. Il tutto mentre l’addome è costantemente attivo.

L’allenamento che i più allenati di voi possono tentare (nel caso siate così fortunati da avere questo attrezzo nella vostra palestra) è un allenamento di tipo HIIT gambe e glutei che prevede:
  • 30 secondi di workout ad alta intensità e 30 secondi di recupero x 10 set
  • 20 secondi di workout ad alta intensità e 40 secondi di recupero x 10 set

Si dovranno fare dei tentativi prima di trovare l’equilibrio tra massimo sforzo e riposo, che dipende dal livello di allenamento. Come riscaldamento si può optare per degli esercizi a corpo libero come push up, sit-ups, jumping jacks eseguendo dalle 15 alle 20 ripetizioni l’una oppure semplicemente utilizzare il vertical climber a moderata intensità. Quando la sessione di allenamento è finita, esegui 5 minuti di allenamento a bassa intensità e fai stretching.

Acquista ai saldi l’abbigliamento sportivo che desideri!

Sviluppandosi in verticale, e spesso concepito in maniera che può richiudersi, è adatto anche ad ambienti piccoli rendendolo un ottimo attrezzo per gli allenamenti casalinghi. Ovviamente chi non è molto allenato ci metterà un po’ di tempo per sfruttare appieno i benefici del vertical climber, però vale un tentativo!



Commenta su Facebook
fitinhub
Seguici su

fitinhub

Squad - Fit In Hub at Fit In Hub
Portatrice sana di info su Fitness, Activewear, Ricette Alternative e Beauty
fitinhub
Seguici su