Contratture muscolari : quanto ne sai? Fai il test!

,
fitinhub
Seguici su

fitinhub

Squad - Fit In Hub at Fit In Hub
Portatrice sana di info su Fitness, Activewear, Ricette Alternative e Beauty
fitinhub
Seguici su
Probabilmente se ti trovi qui è perché sei una sportiva, che pratica attività fisica almeno 3 volte a settimana, preferibilmente senza pause estive. Prediligi l’attività all’aria aperta con qualche sessione di tanto in tanto di rinforzamento muscolare in palestra.
contratture-muscolari-2
Se ti riconosci in questa descrizione, rientri perfettamente nella media degli italiani intervistati dalla Doxa per una ricerca sullo Sport e contratture: cosa ne sanno gli italiani. Commissionata dalla Dompè, una delle principali aziende biofarmaceutiche in Italia, focalizzata sullo sviluppo delle soluzioni terapeutiche innovative per patologie ad alto impatto sociale, la ricerca è stata presentata mercoledì scorso a Milano presso la GetFit di Via Vico.
Alla presentazione hanno partecipato Eugenio Aringhieri, CEO Dompè, Davide Cassani, CT della Nazionale italiana di Ciclismo, Francesco Paperini, Fisioterapista della Nazionale italiana Tennis, Deodato Assanelli, presidente SIMSE e Michelangelo Giampietro, Specialista in Medicina dello Sport e in scienza dell’alimentazione.
 
Contratture muscolari: quanto ne sai?
Il dato più interessante emerso dalla ricerca è che il 35% degli intervistati sul tema degli infortuni, dichiara di fare autodiagnosi e il 73% dichiara di aver capito immediatamente di che tipologia di infortunio si trattasse, pur mostrando un’evidente confusione sul tema delle contratture muscolari. Il 61% dichiara di averne sofferto, ma non sarebbe in grado di distinguerla da un crampo, uno strappo o una contusione.
Per fornire agli italiani risposte e informazioni sulla pratica sportiva, sul corretto allenamento e sulla prevenzione dei muscoli, la Dompè lancia quindi il sito www.stopcontratture.it , nuovo hub sempre aggiornato con approfondimenti e news sui temi dello sport e contratture muscolari, realizzato in collaborazione con gli esperti della Società italiana di Medicina dello Sport e dell’Esercizio (SIMSE).
Buona corsa a tutti!
Articolo Sponsorizzato