L’arte del riposino pomeridiano

Il ricercatore e guida di meditazione Kelly Howell, è considerato uno degli esperto più autorevoli per discutere dell’arte del riposino pomeridiano. In una conversazione con la creative manager di Un gruppo di fitness Lashaun Dale, ha discusso dell’importanza di chiudere gli occhi per almeno 20 minuti ogni giorno e come fare per riuscirci.

I benefici deal riposino pomeridiano Riposarsi il pomeriggio equivale a resettare il nostro cervello. Con il sovraccarico di informazioni che caratterizza le nostre giornata, abbiamo bisogno di staccare la spina e recuperare la consapevolezza. Dopo una breve dormita pomeridiana tutto ti sembrerà più chiaro, avrai una maggiore pace mentale, aumenterai la resilienza, e avrai maggiore memoria e creatività.


riposino pomeridiano 2-png

20 minuti è la finestra di tempo ideale da dedicare al riposino pomeridiano. Un lasso di tempo cosí breve è in realtà molto efficace per rinfrescare il cervello: si riesce infatti ad entrare nel secondo stadio del ciclo del sonno (NREM) in cui appaiono i fusi del sonno. Ricerche dimostrano che le persone che hanno questi fusi in maniera maggiore, specialmente le persone che ne hanno in più nella parte frontale di un’area del cervello chiamata corteccia prefrontale, hanno maggiore freschezza nella capacità di apprendimento dopo un riposino.

Potrebbe interessarti anche: Rilassare corpo e mente prima di andare a dormire 

L’orario migliore per riposarsi è tra le 13:00 e le 15:00. Il calcolo dovrebbe partire prendendo in considerazione l’ora in cui ci svegliamo al mattino, aggiungendo 7 – 8 ore. Si sconsiglia di fare un riposino troppo tardi nel pomeriggio o troppo lungo, perchè potrebbe interferire con il sonno notturno. Mentre si consiglia di concedersi una breve dormita ogni giorno, in quanto fa bene al cervello. Non si tratta infatti di un lusso, ma di una necessità biologica.

Per quanto possa fare bene, dormire a comando, non è esattamente da tutti. Ma non disperate, esistono dei metodi per conciliare il sonno come ad esempio focalizzarsi su immagini. Quando il nostro cervello smette di pensare in parole, siamo più vicini ai livelli di onde cerebrali Alfa e Teta, quindi più vicini ad addormentarci.

Sciabola_femminile_azione

Piccola curiosità: tra i nomi illustri sostenitori del riposino pomeridiano troviamo JFK, Salvador Dali, Leonardo Da Vinci, Winston Churchill e Thomas Edison, oltre numerosi atleti professionisti, che sfruttano il riposo pomeridiano per migliorare le capacità motorie, la coordinazione occhio-mano e la velocità di reazione.

Source: furthermore.com

 

Commenta su Facebook
fitinhub
Seguici su

fitinhub

Squad - Fit In Hub at Fit In Hub
Portatrice sana di info su Fitness, Activewear, Ricette Alternative e Beauty
fitinhub
Seguici su