Cosa mangiare – ed evitare – per una pancia piatta quest’estate

fitinhub
Seguici su

fitinhub

Squad - Fit In Hub at Fit In Hub
Portatrice sana di info su Fitness, Activewear, Ricette Alternative e Beauty
fitinhub
Seguici su

Pancia piatta quest’estate? Se il tuo dilemma è questo, scopri cosa mangiare e cosa sarebbe preferibile evitare. Eh già, perché tra grigliate in giardino, falò in spiaggia in cui bevi qualche goccio di troppo e il circuito dei matrimoni che non finisce mai, l’estate è piena di opportunità per divertirsi ma anche per sentire la pancia più gonfia. Per mantenere le vibrazioni positive del clima di festa in corso, la chiave è sapere cosa mangiare e cosa evitare per avere la pancia piatta quest’estate.

Continua a leggere cosa mangiare – ed evitare – per una pancia piatta quest’estate:

Quando sei a un matrimonio:

  • Cosa evitare: champagne, formaggi, antipasti fritti, dolci e tutto ciò che è zuccherato.
  • Cosa mangiare: Le portate principali. Se stai bevendo, vai per le opzioni non frizzanti, come il vino e i cocktail.
  • La logica: Avere uno o due bicchieri di spumante per brindare agli sposi, probabilmente non è particolarmente dannoso dal tuo punto di vista ma la dr. Chutkan dice che “Ci sono due grandi motivi per cui lo champagne provoca gonfiore: la carbonatazione e lo zucchero,”. Troppo zucchero porta ad una crescita eccessiva di batteri che causano gas, oltre a tutte quelle bollicine frizzanti che possono tenerli intrappolati nel tuo intestino. Invece, è molto meglio il vino o un cocktail a basso contenuto di zucchero.

Un’altra cosa da ricordare? I matrimoni sono lunghi. Tra i cocktail di benvenuto, la cena e il dopo cena si potrebbe facilmente mangiare (e bere) per sei ore di fila. La Dr. Chutkan raccomanda di saltare gli antipasti, per quanto è possibile, tra cui il formaggio, che è l’arma  letale che crea  gas e gonfiore.

Quando sei a cena fuori:

  • Cosa evitare: Insalata di patate, panini, hamburger di carne.
  • Cosa mangiare: burger vegetariani, sottaceti, crauti, e anguria.
  • La logica: è quasi uno shock, ma gli alimenti ad alto contenuto di grassi malsani (come l’insalata di patate) rallentano il processo digestivo, quindi è meglio saltarli. Se sei alla ricerca di qualcosa da sgranocchiare mentre temporeggi  con gli amici sul da farsi, mangia l’anguria. Ha un alto contenuto di acqua, e l’idratazione è un ottimo modo per battere il gonfiore.
  • Gli hamburger vegetali, non sono grassi e hanno un sacco di fibra, ma certo non sono un must se li carichi troppo di sottaceti confezionati con pre e probiotici. Ed evita il panino con farina bianca, è un altro sabotatore del tratto digestivo.

Quando sei in viaggio:

  • Cosa evitare: spuntini salati.
  • Cosa mangiare: verdura, noci senza sale, e le opzioni salutari che offre la ristorazione fast-casual.
  • La logica: stazioni di benzina e catene di fast food sono nemici degli alimenti pancia-friendly. La soluzione è di pianificare in anticipo. Tante persone dimenticano completamente  che le verdure si possono mangiare e portare facilmente anche in viaggio. Anche i Mix Trail sono un’altra opzione intelligente, ma solo se si tratta di noci, mandorle e cibi non salati e pieni di frutta secca.
  • Se è necessario fermarsi per un pasto sulla strada, tieni d’occhio quello che stai ordinando e non lasciarti andare in base all’istinto o a quello che vedi nell’immediato all’interno del bancone dell’autogrill. Se si fanno scelte sane, sarà meglio per te. Molti luoghi hanno insalate pre-fatte e precondite di salse grasse, olio e sale. Perciò occhio!
Potrebbe interessarti anche come mantenere le buone abitudini in vacanza

Quando sei in campeggio

  • Cosa evitare: Troppi alimenti pre-confezionati.
  • Cosa mangiare: pesce, e prodotti freschi.
  • La logica: Quando sei in mezzo al bosco o anche in un campeggio popolato vicino al mare, la tendenza è di fare scorta di cose facili da trasportare. Questo atteggiamento è totalmente comprensibile, ma tantissimi cibi e snack che la gente “da scorta” sono confezionati con quantità industriali di sodio che causa gonfiore.
  • Molte volte nei pressi dei campeggi invece, puoi trovare fattorie e piccole botteghe ortofrutticole dalle quali è possibile rifornirsi di prodotti freschi e ricchi di fibra. E se sei vicino a un lago, la cena è a portata di piedi, letteralmente. La pesca e la cottura del pesce sul fuoco, servito con i prodotti freschi, è davvero un buon pasto, in parte perché il pesce è ricco di acidi grassi omega-3, che riducono l’infiammazione. Se anche questa prospettiva è per te scoraggiante, puoi sempre far scorta di sardine in scatola non salate, che avranno lo stesso effetto.

Quando sei in vacanza in spiaggia

  • Cosa evitare: colazione super-abbondante con frittelle, merendine, cornetti, biscotti ad alto contenuto calorico e bevande già confezionate zuccherate.
  • Cosa mangiare: frutta, frullati, e, se bevi alcolici, cocktail chiari.
  • La logica: il gonfiore non è mai attraente, e non lo è ancora di più se hai trascorso la giornata in costume da bagno. La chiave è iniziare la giornata con una colazione semplice, il che significa dire no alla zucchero trasformato e frittelle di ricche di farina . In particolare nei resort all inclusive. Se stai all’estero in particolare, approfitta per provare la frutta locale. La soluzione migliore? Frutta fresca o un frullato ricco di frutti tropicali, come papaya, ananas, acqua di cocco. La papaya contiene un enzima digestivo che aiuta a rompere le proteine, e ananas ha la betaina, un altro enzima digestivo.
  • Per quanto riguarda i drink, è consigliato rinunciare alla pinacolada che è super-dolce e al margarita e daiquiri (scusate!). Preferisci i cocktail lisci, come vodka e rum bianco. In alternativa, vai per la tequila e limone.

Acquista su Amazon.it