I Falsi miti sul CrossFit

fitinhub
Seguici su

fitinhub

Squad - Fit In Hub at Fit In Hub
Portatrice sana di info su Fitness, Activewear, Ricette Alternative e Beauty
fitinhub
Seguici su

Prima di decidere a prescindere che il crossfit è un allenamento troppo intenso, virile o troppo strong per te, informati sul programma e leggi le più comuni idee sbagliate e 11 falsi miti sul CrossFit.

Il crossfit è estremo?
Non farti ingannare da i nomi di esercizi che hanno un suono spaventoso come “Death by Burpees.” Non è letteralmente così! Il CrossFit è noto per la sua intensità e quando le persone si confrontano per la prima volta con questo programma, non sanno calibrare l’intensità, esagerando, al punto da non sentirsi bene e provare nausea – come spiega Yumi Lee, atleta Reebok personal trainer di Jessica Alba e Hugh Jackman. L’intensità non è qualcosa che si raggiunge subito. Durante il corso in una buona palestra, il trainer ti aiuterà a costruire le basi di tecnica e controllo del corpo perché è così che potrai aggiungere intensità allenamento dopo allenamento. Senza un insegnamento corretto, non c’è motivo di aggiungere velocità o volume, perché non ti porteranno alcun vantaggio fitness, aumentando il rischio di infortuni.
Se non ti senti bene, fermati e dai tempo al tuo corpo di recuperare. Imparare la differenza tra il disagio, normale stanchezza e dolore/esaurimento, che è raro e può essere evitato, fa parte del processo di apprendimento Crossfit.

Ti farai male?
Con qualsiasi attività, c’è sempre il rischio di lesioni. Il CrossFit tra l’altro è programmato per imitare i movimenti di tutti i giorni e rafforzare i muscoli e prevenire lesioni. I problemi si verificano quando non ascolti il tuo corpo. Se ti fa male, se è troppo pesante fermati, crossfit o non crossfit questa regola vale per tutti gli allenamento.
I rimedi per il dolore “normale” post-allenamento: bere molta acqua per rimanere idratati e un frullato di recupero per facilitare la ricostruzione dei muscoli, e mangiare omega 3 per tutto il giorno per ridurre l’infiammazione.

Rabdomiolisi?
La rabdomiolisi è una condizione di salute rara e grave in cui i muscoli sono così sovraccarichi di lavoro che si verifica la rottura delle cellule muscolo scheletriche che rilasciano nel flusso sanguigno le sostanze in esse presenti (calcio, potassio…)che può portare a danni renali. Tale patologia non è imputabile al crossfit ma può accadere anche in altri sport. Il punto è uno, non c’è bisogno di superare i proprio limiti se non si è allenati a sufficienza.

I muscoli diventano grossi come gli uomini
Noi donne non abbiamo la stessa produzione di testosterone come gli uomini, il che significa che non abbiamo proprio il patrimonio genetico per aggiungere troppi muscoli. La donna media, anzi potrebbe smaltire qualche taglia, diventare più forte, tonica, e ridare forma al suo corpo. Il Crossfit non ti trasforma in un’altra.

Bisogna essere competitivi
Si può essere competitivi o meno ma ricorda l’unica persona che devi battere è te stesso. E’ bello fare crossfit con gli amici perché incoraggia a lavorare duro, e a impegnarsi di più, il che rende più efficace l’allenamento ma non c’è bisogno di portare ogni allenamento su di un livello di competizione. Per i risultati, confrontati con te stesso più che con gli altri.

 

Acquista su Amazon.it